Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

lunedì 5 settembre 2011

Tony Manero - Pablo Larrain (film drammatico)

Dopo una commedia (Harry a pezzi, di Woody Allen) vi propongo un film drammatico: Tony Manero di Pablo Larrain, girato nel 2008 e ambientato nel Cile degli anni 70, durante il regime di Pinochet.

Il protagonista della pellicola è Raul Peralta, nullafacente di mestiere e ballerino per passione, ossessionato dal personaggio di John Travolta e dalla sua Febbre del sabato sera, film che riguarda in continuazione nello scalcinato cinema di quartiere.

Raul, peraltro, sta programmando uno spettacolo insieme a un modesto e piccolo manipolo di ballerini, tra cui figura la sua amante, la di lei figlia e un altro giovane ballerino.

Da un lato il ballo, dunque, e dall’altro le difficoltà di vita in un paese povero e nel quale la legge e l’ordine sono un lontano miraggio, nella lotta tra polizia e ribelli che fa da sfondo alla storia, punteggiandola di quando in quando.

La perdita di senso civile si riflette in Raul in una perdita di senso umano, con l’uomo che è disposto a tutto, letteralmente, pur di soddisfare i suoi desideri, in primis quello di avere successo come “Tony Manero cileno”, con l’occasione di un programma televisivo che pare propizia in tal senso.

Sarò schietto come sempre: il film non solo non mi è piaciuto, ma per larghi tratti mi ha infastidito, soprattutto per via del personaggio centrale, che potremmo definire “privo di riferimenti sociali per via del periodo politico precario del suo paese”, ma che più semplicemente potremmo definire squallido, laddove anche il suo entourage non brilla per valori umani.

Tony Manero è un film drammatico nel senso stretto del termine, cupo e ombroso, privo di qualunque senso dell’umorismo o di felicità, e per larghi tratti deprimente, quando non fastidioso.

In questo senso, mi sorprende che alcuni lo abbiano gradito, e che abbia persino vinto dei premi in qualche festival (tra cui al Torino Film Festival).

Forse il mio gusto personale (che propende verso le storie fantastico-surreali e verso le commedie brillanti) me lo fa criticare oltremisura, ma francamente non vedo in esso un solo motivo per consigliarne a un amico la visione.
Largamente evitabile.

Fosco Del Nero



Titolo: Tony Manero (Tony Manero).
Genere: drammatico.
Regista: Pablo Larrain.
Attori: Alfredo Castro, Paola Lattus, Amparo, Noguera, Elsa Poblete, Hector Morales.
Anno: 2008.
Voto: 3.5.
Dove lo trovi: qui.