Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

Corso di esistenza

lunedì 5 marzo 2012

Peaceful warrior - La forza del campione - Victor Salva (film drammatico)

Peaceful warrior - La forza del campione è un film girato nel 2006 da Victor Salva e basato su un libro autobiografico: La via del guerriero di pace di Dan Millman.

Dan Millman è dunque anche il nome del protagonista del film Peaceful warrior, che vede come interpreti principali lo sconosciuto (almeno per me) Scott Mechlowicz, affiancato da Nick Nolte (In fuga per tre, Spiderwick - Le cronacheCape fear - Il promontorio della paura) e da Amy Smart (Interstate 60, La battaglia di Shaker Heights, The butterfly effect, Riflessi di paura, Crank).

Ecco in breve quale è la trama di Peaceful warrior - La forza del campione: Dan è un promettentissimo ginnasta, tanto che si sta preparando per le prossime olimpiadi, nella specialità degli anelli.
Tuttavia, un brutto incidente in motocicletta comprometterà per sempre la sua integrità fisica e quindi la sua carriera…
… almeno, questo è quanto gli hanno detto i medici, mentre Socrate, il misterioso gestore di un benzinaio, non è d’accordo.
Grazie a Socrate, che è un nomignolo inventato dallo stesso Dan, il ragazzo scoprirà come superare se stesso, nello sport ma soprattutto nella vita.

Sostanzialmente, Peaceful warrior - La forza del campione è un film di formazione, con ampio spazio dedicato alla componente introspettiva. Anzi, più che di psicologia e introspezione si dovrebbe parlare proprio di consapevolezza personale e di stati di coscienza (veglia-presenza contro addormentamento-inconsapevolezza).

Molto convincente Nick Nolte, mentre Scott Mechlowicz invece sembra un po’ fuori ruolo, sia perché fisicamente poco adatto alla specialità degli anelli (che privilegia fisici decisamente più compatti e muscolosi e meno snelli e slanciati), sia perché artisticamente poco dotato (e non credo sia un caso se in questi anni non sia emerso nel panorama cinematografico); anche se comunque devo dire che il suo atteggiamento un po' strafottente fa tenerezza nei confronti dei più svegli Socrate e Joy (a proposito, l'autore del libro ha poi sposato davvero una donna di nome Joy, ossia "gioia", guarda la combinazione). Meno rilevante la parte di Amy Smart (Joy, per l'appunto, la quale nel film chiama Socrate "Grande Buddha", essendo da lui chiamata "Piccolo Buddha", a indicare sia la relazione insegnante-allievo che intercorre tra i due, sia il tipo di insegnamento che viene passato), che comunque fa la sua figura e incarna un ruolo interessante (quello dell'alunno avanzato).

Il film comunque va benissimo anche così, ricco com'è di insegnamenti importanti, pure se alcune sue parti avrebbero meritato una maggiore cura, come ad esempio i dieci minuti finali (gli istanti finali, invece, sono letteralmente da brividi).
Complessivamente, Peaceful warrior - La forza del campione è un film di grande valore, ben fatto e ispirante, a maggior ragione dal momento che trattasi, come detto, di una storia vera.

Chiudo la recensione con le numerosissime frasi di valore del film, che ne illustrano con tutta evidenza l'importanza.

"So più di quanto credi."
"E credi più di quanto sai. Sapere non equivale a saggezza."
"Qual è la differenza?"
"Sai pulire un parabrezza, vero?"
"Sì."
"La saggezza sta nel farlo."

"Che spiegazione mi daresti se ti dicessi che vedo sempre quelle scarpe in un mio sogno?"
"Direi che forse stai ancora dormendo."

"Si può vivere una vita intera senza mai essere svegli."

"Socrate, se sai così tante cose perché lavori in una pompa di benzina?"
"Questa è una stazione di servizio. Noi offriamo servizio: non c'è fine più nobile che servire il prossimo."

"Tu devi iniziare a fare domande migliori."

"Rallenta e assapora un po'."
"Certo che hai un sacco di regole tu."
"Non regole: cose che ho imparato dalla mia esperienza di vita. Perciò direi che mangi in modo distratto."

"È questa la differenza tra noi: tu ti allena in ginnastica, io mi alleno in tutto."

"Tutti ti dicono cosa fare e cosa è bene per te.
Non vogliono che trovi le tue risposte; vogliono che credi alle loro."

"Se fossi il tuo coach, niente carne. Sul serio, niente.
Né tv, né alcol, né droghe, né sesso."

"Io voglio che tu smetta di raccogliere informazioni dall'esterno e  che inizi a trovarle dentro te stesso."

"La gente teme quello che ha dentro... ma è l'unico posto in cui troverà tutto quello che serve."

"Perché non riesci a dormire? Forse perché, a notte fonda, quando i rumori si attenuano e sei lì, sdraiato nel letto e non c'è nessuno tranne te, allora forse hai un po' paura...  paura perché d'improvviso sembra tutto così vuoto.
Dimmi che non vuoi essere soltanto qualcuno che sale su quegli anelli ed esegue una o due acrobazie ben fatte. Dimmi che vuoi essere qualcuno che usa tutta la sua mente, il suo corpo, in modi che gran parte della gente non oserebbe mai fare. E io ti allenerò, Dan, ad essere un vero guerriero."

"Le persone non sono i loro pensieri; credono di esserlo.
Questo le porta ad ogni sorta di infelicità."

"La mente è solo un organo di riflesso: reagisce ad ogni cosa. Ti riempie la testa con milioni di pensieri ogni giorno, ed ognuno di quei pensieri non rivela di te più di una lentiggine che hai sulla punta del tuo naso."

"Sei fuori di testa."
"Serve tutta una vita di pratica. Anche tu devi uscire dalla tua mente."

"Non me ne sono accorto."
"Non prestavi attenzione. Anche adesso non lo fai: la tua mente è di nuovo piena e ti sfugge tutto quello che succede."

"Butta la spazzatura, Dan.
La spazzatura è tutto ciò che ti separa dalla sola cosa che conta: questo momento, qui, ora.
E quando sarai davvero qui e adesso, ti stupirai di quello che puoi fare e di quanto bene puoi farlo."

"A volte devi perdere la ragione prima di prendere coscienza."

"Devi essere forte se vuoi fare questo. Dove ti condurrò, alcune cose che ti mostrerò... dovrai essere forte e dovrai avere fiducia in me."

"Quando sei un guerriero impari a meditare in ogni gesto."

"Tutto ciò che hai è adesso."

"So che è un momento terribile per te... ci stai facendo attenzione?"

"Ma guardati: aggrappato con tutte le tue forze, con la paura di cadere.
Beh, io dico: cadi, non è che rinunci a qualcosa."

"Prima realizzazione di un guerriero: non sapere."

"Tutto ha uno scopo, tutto, anche questo, ed è compito tuo trovarlo."

"Non c' è migliore. 
Non sarai mai migliore, come non sarai mai peggiore di chiunque altro."

"Il vizio è il problema. Quello che conta è essere cosciente delle tue scelte e responsabile delle tue azioni."

"La morte non è triste. La cosa triste è che il più delle persone non vive affatto."

"Un guerriero non rinuncia mai a quello che ama.
Egli trova l'amore in quello che fa."

"Un guerriero non significa perfezione, né vittoria, né invulnerabilità. Significa assoluta vulnerabilità. È questo il vero coraggio."

"Che allenamento pensi che possa fare? Ho avuto un incidente."
"L'incidente è il tuo allenamento."

"La vita è scegliere: puoi scegliere se vuoi essere una vittima o qualunque altra cosa vuoi."

"Il guerriero agisce; lo stolto reagisce."

"Non c'è un inizio o una fine; solo il fare.

"Quasi tutta l'umanità condivide la tua situazione: se non ottieni quello che vuoi, soffri; e anche se ottieni esattamente quello che vuoi, soffri comunque, perché non puoi aggrappartici per sempre."

"Niente può essere immutabile."

"Il viaggio ci rende felici, non la destinazione."

"Dove sei, Dan?"
"Qui."
"Che ora è?"
"Adesso."
"Che cosa sei?"
"Questo momento."

Fosco Del Nero



Titolo: Peaceful warrior - La forza del campione (Peaceful warrior).
Genere: drammatico, psicologico, esistenziale
Regista: Victor Salva.
Attori: Scott Mechlowicz, Nick Nolte, Amy Smart, Ashton Holmes, Paul Wesley, B.J. Britt, Tim DeKay, Agnes Bruckner, Ray Wise, Beatrice Rosen.
Anno: 2006.
Voto: 8.
Dove lo trovi: qui.

Il mondo dall'altra parte