Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

martedì 11 giugno 2013

Spazio 1999 - Oltre lo spazio tempo - Ray Austin, Lee Katzin (film fantascienza)

Spazio 1999 - Oltre lo spazio tempo, film di fantascienza del 1976, è un film difficile da recensire e giudicare.

Tanto per cominciare, lo ho trovato online inserito nella categoria film comici, e ho cominciato a guardarlo pensando per l’appunto a un film di fantascienza demenziale o quantomeno ironico-parodistico.

Ebbene, da un lato la sua serietà mi ha fatto ricredere sulla categoria di cui sopra… 

… ma da un altro lato non ho potuto non notare che la prima parte del film sembra una lunga metafora di tipo sessuale (accensione dell’astronave, il motore principale che fa i capricci e non va su di giri, navicella che esce, buco nero, tempo che sta per scadere prima dell'esplosione e gente che cerca di ritardarla, il computer che segnala perdite di potenza... per non parlare di quando una navicella praticamente monta dall'alto su un'altra navicella, dando luogo a una scena che sembra un accoppiamento tra tartarughe viste di profilo).



A film terminato, tuttavia, mi è rimasto il dubbio, anche perché, mentre la parte mediana del film sembra proprio in stile Star Trek, quindi fantascienza bella e buona, la parte finale scivola in considerazioni di genere esistenziale, includendo persino quelli che sembrano proprio insegnamenti spirituali.



Insomma, delle tre anime del film non so ancora quale sia la principale, né se mi sono sognato le altre due. Nel caso, guardatevelo e valutate voi stessi.

Per il momento, continuo l’articolo scrivendo in breve la trama di Spazio 1999 - Oltre lo spazio tempo, film che nasce da una precedente serie televisiva da cui poi sono stati ricavati dei lungometraggi.
La Base Alpha, situata su una Luna separatasi dalla Terra e ora alla deriva nell'Universo, è a rischio per ben tre volte: nella prima c'è il rischio di collisione con un grosso asteroide, nella seconda un grosso pianeta sta per venirle incontro e nella terza lesi para innanzi nientemeno che un gigantesco sole nero. Superato la prima difficoltà, le speranze di sopravvivenza per i membri della base spaziale sembrano comunque ridotte al lumicino, ma il comandante della struttura, John Koenig, torna da una missione esplorativa carico di speranza, visto che la Arra, regina della civiltà presente sul pianeta in questione e apparsagli durante tale missione, gli dice che non ci saranno problemi. Preso per pazzo, il comandante viene quasi deposto durante un ammutinamento, salvo poi….

Tra rotte spaziali e speculazioni sull’universo si consuma la storia di Spazio 1999 - Oltre lo spazio tempo, film che, come detto, sembra possedere diverse anime. Molti probabilmente si fermeranno alla sostanza da fantascienza di serie B anni "70, e magari faranno anche bene.
Di mio, vi ho comunicato anche le altre cose che vi ho visto.

La parte finale del film, di stampo più esistenziale, a mio avviso lo salva da quella che altrimenti sarebbe stata una mediocrità anche piuttosto noiosa, e anzi lo nobilita di un valore superiore e inatteso.
Detto ciò, vedete voi se vi interessa darci un’occhiata.

In ultimo, segno di seguito qualcuno delle frasi dal sapore esistenziale presenti nel film.

"Povero John, come sottovaluti il tuo ruolo nel grande piano degli eventi. E come è piccolo il tuo corpo per essere tu così grande."

"Tu e io non siamo che due goccioline vitali nello sconfinato oceano del tempo, e il nostro incontro ha uno scopo. Non possiamo tradire il nostro destino."

"I nostri due pianeti si sono incontrati nel piano del tempo per consentire i grandi mutamenti" (dice la donna della razza aliena all'uomo della razza umana).

"Sono milioni e milioni di anni che vi stiamo aspettando, perché il vostro destino è sempre stato anche il nostro destino."

"Voi continuerete il vostro viaggio: la vostra odissea non conoscerà mai fine."

"La razza alla quale io e la mia gente apparteniamo dovrà mutare: dovremo assumere un'altra forma.

Certo, irriconoscibile. Spirituale, se vuoi."

"Non sei adatto per la parte cui sei stato destinato fin dal principio del tempo?"

"Nessuno può cambiare la realtà."

"John, ti sei mai chiesto come mai e perché siamo vivi?"

"Noi crediamo in ciò cui vogliamo credere: forse la realtà consiste in questo. 
Io so una cosa: che il confine tra la scienza e il misticismo è molto tenue."

"Io esisto, io esisto, io esisto."

"L'intero universo è pensiero che vive."

"Ogni stella non è che una  cellula nel cervello dell'universo."

Fosco Del Nero




Titolo: Oltre lo spazio tempo (Journey through the black sun).
Genere: fantascienza.
Regista: Ray Austin, Lee Katzin.
Attori: Martin Landau, Barry Morse, Barbara Bain, Clifton Jones, Nick Tate, Prentis Hancock, Zienia Merton, Paul Jones.
Anno: 1976.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.