Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

martedì 25 giugno 2013

6 giorni sulla Terra - Varo Venturi (film fantascienza)

6 giorni sulla Terra è un film decisamente particolare, sia come argomento di fondo, sia come produzione, sia come successo di pubblico.

Partiamo dall’argomento: il film è ispirato al lavoro del chimico e ufologo Corrado Malanga, una delle massime autorità mondiali in ambito abduction… e in particolare in ambito ipnosi sui soggetti rapiti dagli alieni.

Il protagonista del film, Davide Piso, fa proprio questo di lavoro, anche se, va da sé, si tratta di un lavoro osteggiato in diversi modi.

Il giovane professore è giunto alla conclusione che i rapimenti alieni sono effettuati da una pluralità di razze aliene allo scopo di imparare a usare i corpi umani come contenitori, sottomettendo completamente l’anima umana, ma tale conclusione gli costa cara sotto il profilo accademico, tanto che per lui e i suoi due collaboratori non sembra profilarsi un cielo sereno all’orizzonte.



Le condizioni climatiche, poi, si vivacizzano alquanto per via del caso di Saturnia, ragazza alla quale il giovane Piso non è indifferente e che si rivelerà prima essere posseduta da Hexabor di Ur, entità aliena parecchio minacciosa, e poi essere la rampolla di una nobile casata dei Gotha-Varano (cognome che echeggia un'appartenenza rettiliana), concepita e allevata per essere per l’appunto il contenitore-ospite per una razza aliena “amica”.

Da questo momento in poi il film si muove tra scene di possessione aliena, servizi segreti e logge massoniche, Vaticano compreso. 

E, per l’appunto, mentre tecnicamente 6 giorni sulla Terra sarebbe un film di fantascienza con tinte da thriller-horror, dal momento che è ispirato a cose reali pare più essere un film di denuncia, tra rapimenti alieni, microchip, ipnosi, esoterismo, logge massoniche e possessioni alieno-demoniache (Corrado Malanga, ma non solo lui peraltro, sostiene per l’appunto che i demoni delle possessioni "religiose" sarebbero in realtà entità aliene che si sono momentaneamente impadronite di un corpo umano).

In questo senso, non stupiscono i problemi di produzione e di distribuzione lamentati dal regista Varo Venturi, col film che, paradossalmente, ha avuto più successo all’estero che in Italia, nonché tra la critica che tra il pubblico… anche per la scarsa visibilità di cui ha goduto, almeno qua da noi.

Detta tutta questa pappardella, passiamo al mio giudizio, che sarà assai veloce. 
La trama è interessante, e l’argomento certamente merita di essere esplorato. 
Il film alterna momenti lenti a momenti di azione, anche se spesso è poco convincente nei suoi cambi di registro. 
Visivamente, si presenta bene, con tinte spesso scure e inquietanti. 
Sufficiente la recitazione, col giudizio complessivo che è positivo, e che si riferisce, lo ripeto, a un film coraggioso e dal budget contenuto.
Nel complesso, il giudizio su 6 giorni sulla Terra è più positivo dal punto di vista dei contenuti che da quello tecnico, col tutto che comunque è oltre la sufficienza.

Fosco Del Nero



Titolo: 6 giorni sulla Terra (6 giorni sulla Terra).
Genere: fantascienza, psicologico.
Regista: Varo Venturi.
Attori: Massimo Poggio, Laura Glavan, Varo Venturi, Marina Kazankova, Ludovico Fremont, Francesca Schiavo, Pier Giorgio Bellocchio, Nazzareno Bomba.
Anno: 2011.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.