Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

martedì 27 dicembre 2016

Sin City - Una donna per cui uccidere - Frank Miller, Robert Rodríguez (film drammatico)

Anni fa avevo recensito Sin City, l’esperimento cinematografico targato Robert Rodriguez-Frank Miller, adattamento visivo della graphic novel omonima…

… piuttosto ben riuscito, e anzi vero e proprio gioiello per gli occhi.  
Il ricco cast, tra l’altro (tra gli altri, Jessica Alba, Rosario Dawson, Elijah Wood, Bruce Willis, Benicio Del Toro, Brittany Murphy, Clive Owen, Mickey Rourke, etc), risultava una componente ulteriore di bellezza e bravura, col tutto che, perfettamente eseguito, lasciava un solo margine di dubbio: al singolo spettatore piace quello stile mix di azione, dramma, sentimenti, splatter e senso del grottesco.

A me era piaciuto, da cui la visione di questo secondo episodio, che peraltro si è fatto attendere per ben nove anni, complici problemi vari di budget.

I registi sono i medesimi due, e il cast è in parte confermato: ci sono Mickey Rourke (Rusty il selvaggio, 9 settimane e ½, Orchidea selvaggia, Sin City), Jessica Alba (Sin City, Tutte pazze per CharlieLove guru, I fantastici quattro), Rosario Dawson (Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo, Sette anime, Men in black 2), Bruce Willis (L'esercito delle dodici scimmie, Il mondo dei replicanti, FBI - Protezione testimoniIl quinto elemento, La morte ti fa bella, Faccia a faccia), mentre tra i “nuovi” si fanno notare i bravi Eva Green (Dark shadows, La bussola d'oro, The Dreamers - I sognatoriCasino royale), Joseph Gordon-Levitt (500 giorni insieme, Inception, Looper - In fuga dal passato, Una famiglia del terzo tipo), la prima solita femme fatale (stavolta più fatale che mai, e più spogliata che mai), il secondo il solito giovane uomo di talento.

Il film è suddiviso in quattro episodi, che come facilmente intuibile si mischiano per personaggi e ambientazioni, risultando qualcuno più efficace e qualcuno meno efficace.
Nel dettaglio, tali episodi sono i seguenti quattro:
- Una donna per cui uccidere,
- Solo un altro sabato sera,
- Quella lunga, brutta notte,
- La grossa sconfitta.

Per farla breve, tra di essi ho preferito il primo episodio, anche perché tra i vari personaggi quello di Mickey Rourke e quello di Eva Green bucano proprio lo schermo, e in esso sono presenti entrambi… mentre non mi ha convinto il finale dell’episodio con protagonista Joseph Gordon-Levitt, ma era quello, per cui tant’è.

Nel complesso, Sin City - Una donna per cui uccidere mi è piaciuto, e non poteva essere altrimenti considerando la mole di bellezza visiva che propone, nonché il talento che c’è dentro...
… ma questo seguito senmplicemente non è all’altezza del primo film, da cui la valutazione meno elogiativa.

Comunque, sono certo che chi ha apprezzato il primo Sin City si sarà guardato anche Sin City - Una donna per cui uccidere.

Fosco Del Nero



Titolo: Sin City - Una donna per cui uccidere (Sin City: a dame to kill for).
Genere: drammatico, sentimentale, azione, grottesco.
Regista: Frank Miller, Robert Rodríguez.
Attori: Mickey Rourke, Jessica Alba, Eva Green, Joseph Gordon-Levitt, Josh Brolin, Rosario Dawson, Bruce Willis, Powers Boothe, Dennis Haysbert,Ray Liotta, Stacy Keach, Jaime King, Christopher Lloyd.
Anno: 2014.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.