Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 28 dicembre 2016

Stripes - Un plotone di svitati - Ivan Reitman (film comico)

Il trio Bill Murray-Harold Ramis-Ivan Reitman, il primo attore, il secondo attore e regista, e il terzo regista, ha prodotto (solitamente abbinati l’uno all’altro, o magari girati di posto, con Ramis a volte attore e a volte regista) cose davvero ispirate negli anni "80, rimanendo letteralmente nella storia del cinema per film come Ghostbusters o Ricomincio da capo.

Ecco perché ogni tanto vado a vedermi qualche loro vecchio film, inevitabilmente meno famoso…

… e per un buon motivo, spesso, giacché i personaggi in questione hanno realizzato anche prodotti davvero mediocri, per usare un aggettivo quasi elogiativo, per non dire proprio demenziali, come il film recensito oggi: Stripes - Un plotone di svitati.
Che si aggiunge peraltro ad altri film davvero scarsi, come Polpette, Palla da golf, etc.

Vabbè, non può essere tutto oro…

Giacché ci siamo aggiungo peraltro che al gruppetto a volte si aggiungono altri personaggi assai famosi in quella decade statunitense, come John Candy (Io e zio Buck) o come Dan Aykroyd (un altro “acchiappafantasmi”, noto anche come "blues brother").

Ma ecco la trama di Stripes - Un plotone di svitati: John Winger (Bill Murray) è una specie di sbandato, non ha uno scopo nella vita e non riesce a tenersi lavoro e donna… ragion per cui, nel cercare di dare una svolta alla sua esistenza, decide di arruolarsi nell’esercito degli Stati Uniti, e coinvolge in tale impresa il suo amico Russell Ziskey (Harold Ramis), più posato e intellettuale, mentre John è il classico guascone combinaguai.

E si viene a creare una combinazione poco felice, una volta arruolatosi, con il sergente Hulka, a sua volta il tipico sergente di ferro dell’esercito.

Questo è il motivo per cui il corso di addestramento non va poi così tanto bene (anche perché i due si distraggono spesso con due ragazze conosciute sul posto), tanto che l’intero gruppo rischia di doverlo ripetere… a meno che un certo evento non vada davvero bene.

La trama è davvero semplice, e in essenza il film si regge tutto sulle battute e sulle improvvisazioni di Murray e dei suoi sparring partner… risultando però davvero meno efficace di altri prodotti similari, forse più strutturati e brillanti, in cui tali improvvisazioni avevano una ragione d’essere in quanto impreziosivano, senza però dover per forza essere esse stesse l’essenza del film.

Stando così le cose, Stripes - Un plotone di svitati di Ivan Reitman è un filmetto davvero da poco, che oscilla tra comico e demenziale, e oscilla male a mio avviso, con Bill Murray davvero sprecato per quello che in seguito ha dimostrato di saper fare.

Insomma, piuttosto meglio rivedersi Ghostbuster per la dodicesima volta…

Fosco Del Nero



Titolo: Stripes - Un plotone di svitati (Stripes).
Genere: comico.
Regista: Ivan Reitman.
Attori: Bill Murray, Harold Ramis, John Candy, Warren Oates, Sean Young, Judge Reinhold, Roberta Leighton, Dave Thomas, Timothy Busfield, John Diehl, John Larroquette, P.J. Soles.
Anno: 1981.
Voto: 4.
Dove lo trovi: qui.