Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

lunedì 7 novembre 2011

Robocop - Paul Verhoeven I (film fantascienza)

Non avevo mai visto Robocop per il semplice motivo che non mi ispirava, oltre che per il fatto che mi è sempre sembrato il fratello povero di Terminator
Tuttavia, si trattava sempre di un classico degli anni ''80, ragion per cui ho deciso di colmare la lacuna.

Il regista è Paul Verhoeven I, regista molto in voga in quegli anni, che a Robocop ha fatto seguire in un lasso di tempo relativamente breve i vari Atto di forza, Basic instinct, Showgirls, Starhip troopers.
Certamente non si può dire che non si tratta di un regista capace di colpire e impressionare il pubblico, anche giocando su temi decisamente terra terra, come il sesso (Basic instinct, Showgirls) o l'azione-violenza (Atto di forza, Starhip troopers, lo stesso Robocop).

Violenza, come agevole da notare, abbinata a un certo senso del fantastico, con i tre film appena citati ambientati in un futuro difficile, pericoloso e per l’appunto violento.

Tale è la Detroit del prossimo futuro, con un tasso di delinquenza altissimo e la polizia costretta, per farvi fronte, e pensare a misure drastiche, come la creazione di un cyborg-poliziotto costruito sul cadavere appena di un poliziotto appena morto in servizio, barbaramente torturato da alcuni criminali.

Pian piano, però, la memoria dell’uomo emergerà in quella del cyborg, e con essa il desiderio di vendetta…

Devo dire che il mio intuito non mi mentiva, nel senso che in Robocop non ho trovato nulla di particolarmente interessante: c’è violenza, c’è sangue, c’è corruzione, c’è giustizia fai da te, ci sono scene d’azione ed effetti speciali… e basta.

Non c’è bellezza e nemmeno ironia nei dialoghi, ma in fondo non era forse quello che ci si aspettava in un film d’azione con la componente innovativa del robot-umano.
Per me, comunque, non meritevole di visione.

Fosco Del Nero



Titolo: Robocop (Robocop).
Genere: fantascienza, azione, drammatico.
Regista: Paul Verhoeven I.
Attori: Peter Weller, Nancy Allen, Ronny Cox, Dan O'Herlihy, Kurtwood Smith, Miguel Ferrer, Felton Perry, Robert Doqui, Ray Wise, Paul McCrane, Jesse D. Goins, Del Zamora.
Anno: 1987.
Voto: 5.


Dove lo trovi: qui.