Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 1 giugno 2016

La sposa cadavere - Tim Burton, Mike Johnson (film fantastico)

La sposa cadavere è il nono film di Tim Burton che recensisco su Cinema e film… e qualcuno manca all’appello giacché l’avevo visto prima di aprire il blog.

Per la precisione, ecco la lista di quelli che sono già apparsi tra queste pagine: Beetlejuice - Spiritello porcello, Il mistero di Sleepy Hollow, Alice in wonderland, Big fish, Ed Wood, Dark shadows, Frankenweenie e Big eyes.

L’elemento comun denominatore dei film di Tim Burton è il senso del fantastico, che spesso peraltro si declina in termini gotici e semi-horrorifici.
Dico "semi" giacché in ogni caso è sempre presente un certo senso della commedia e del grottesco, che rende dunque “innocui” anche film in cui i protagonisti sono morti, zombie, o spiriti vari.

Questo peraltro è proprio l’identikit de La sposa cadavere, film d’animazione del 2005 realizzato con l’ormai nota tecnica dello stop motion, che peraltro ha dato grande successo a Nightmare Before Christmas, da Burton non diretto, ma scritto e prodotto, con il quale il paragone è praticamente inevitabile, un po’ per la persona di Tim Burton, un po’ per la medesima tecnica di animazione, un po’ per le atmosfere molto simili, e un po’ per il medesimo tipo di film, ossia una commedia grottesca con una forte presenza musicale.

Ebbene, si tratta di un paragone difficile da reggere, giacché Nightmare Before Christmas rappresenta praticamente lo stato dell’arte di questo specifico genere cinematografico, e anzi il riprovarci è segno di un certo coraggio da parte di Tim Burton.

Il quale peraltro si avvale di due dei suoi attori feticcio per tratteggiare i suoi protagonisti (e ovviamente per i doppiaggi originali): Johnny Depp per Victor ed Helena Bonham Carter (che poi era la compagna del regista) per Emily, ossia la sposa cadavere del titolo.

Rispetto al suo celebre dirimpettaio, La sposa cadavere si presenta meno vivace, forse (anche se definirlo “non vivace” sarebbe comunque un reato), ma più tenero.
Ciò si deve soprattutto alla differenza tra i due protagonisti maschili: da un lato Jack Skellington è certamente più carismatico e dinamico, mentre dall’altra Victor Van Dort è goffo, imbranato e insicuro.
Anche se, curiosamente, troverà certezze nel suo impronosticabile viaggio nell’oltretomba, dal quale uscirà più forte ed equilibrato.

Ma accenniamo la trama almeno per sommi capi: le famiglie Everglot e Van Dort hanno organizzato un matrimonio di convenienza per i loro figli Victoria e Victor: i primi ci mettono il loro titolo nobiliare, mentre i secondi ci mettono il denaro acquisito negli affari.
E questo in barba ai due giovani, che non si sono mai visti… ma che si piacciono praticamente a prima vista.
Tuttavia, la loro unione subirà un piccolo contrattempo sotto forma della morta Emily e praticamente dell’intero mondo dei morti, col subdolo lord Barkis che intende approfittare della confusione per sostituire Victor nel ruolo di marito di Victoria.

In mezzo a tutto ciò, molte canzoni, molti colori, e ovviamente molti morti e zombie di varia natura, ma tutto sempre in salsa allegra e vivace, peraltro piena di citazionismi, sia di altri film di Tim Burton (il cortometraggio Vincent, per esempio… mentre non si contano i parallelismi col successivo Frankenweenie) che di altri film famosi (Via col vento, per dirne uno).

Nel complesso, La sposa cadavere è un trionfo della tecnica, e regala anzi alcuni momenti di grande bellezza a livello di disegni o inquadrature. Ma anche a livello umano: il finale, per esempio, è davvero bello nel suo rappresentare l’amore incondizionato e la crescita di uno sei suoi personaggi.
Insomma, La sposa cadavere, se non il migliore in assoluto, è comunque uno dei film di Tim Burton più belli… e contando che i competitor sono film come Il mistero di Sleepy Hollow e Big fish (ma ci metto anche Nightmare Before Christmas), non è cosa da poco.

Fosco Del Nero



Titolo: La sposa cadavere (Tim Burton's Corpse Bride).
Genere: animazione, fantastico, sentimentale, commedia, musicale.
Regista: Tim Burton, Mike Johnson.
Attori: Johnny Depp, Helena Bonham Carter, Emily Watson, Tracey Ullman, Paul Whitehouse, Joanna Lumley, Albert Finney, Richard E. Grant, Christopher Lee.
Anno: 2005.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: qui.