Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

domenica 4 ottobre 2009

Avalon - Mamoru Oshii (film fantastico)

Il film recensito oggi è Avalon, girato nel 2001 da Mamoru Oshii (Ghost in the shell), coproduzione polacco-giapponese e misto tra animazione e film tradizionale.

Elementi curiosi, come curiosa è la trama, come andremo a vedere ora.

Avalon è una storia ambientata in un prossimo futuro, in cui esiste un diffusissimo videogioco, Avalon per l’appunto, giocabili in rete da qualunque punto del mondo, e talmente pregnante da causare in molti suoi giocatori una dipendenza quasi da droga.

Tra l’altro, l’importanza del gioco (un mmorpg a sfondo bellico) è tale che alcuni lo fanno di lavoro, celebri in tutto il mondo come vere e proprie star.

È questo il caso di Ash (Małgorzata Foremniak), celebre guerriera solitaria, ex membro di una squadra ritenuta invincibile per i suoi numerosi successi in Avalon, eppure “scoppiata” durante una missione particolarmente difficile… proprio per colpa di Ash, che ha involontariamente chiamato il reset del gioco (che equivale ad arrendersi e per l’appunto comporta lo scioglimento della squadra).

Il videogioco peraltro è pericoloso, posto che sono frequenti i casi di persone diventate vegetali per via di qualche reazione neurale durante il gioco…

Da quel momento Ash, ritenutasi colpevole dell’evento (ma lo è davvero?), ha deciso di combattere solamente in solitario, con l’obiettivo di raggiungere la Classe A, il massimo livello del gioco.
Ma per farlo c’è da trovare un “ghost”…

Avalon è un interessante esperimento di cinema, per quanto non del tutto riuscito.

Trama e atmosfera generale sono effettivamente intriganti, e risulta azzeccata la scelta grafica di un mix tra animazione e presa reale, con il color seppia a dominare il tutto (avete presente la colorazione dominante di A beautiful mind? Ecco, qua è ancora più marcata).
Il film stesso peraltro sa di videogioco, con le location e i punti di passaggio ripresi spesso a inizio “ciak”.

Anche la colonna sonora fa bene la sua parte…

… eppure il film, interessante e curioso, non avvolge e non è irresistibile.
Inoltre la scelta del cast non convince appieno.

Insomma, questo meticcio di Existenz (per la questione del videogioco), Matrix (per la dicotomia realtà-finzione) e Stalker (film russo tanto lento quanto introspettivo) si limita ad essere un esperimento riuscito a metà.
Ad ogni modo, per la sua particolarità Avalon merita almeno che gli si dia un’occhiata.

Fosco Del Nero



Titolo: Avalon (Avalon).
Genere: drammatico, fantastico, animazione.
Regista: Mamoru Oshii.
Attori: Malgorzata Foremniak, Wladyslaw Kowalski, Dariusz Biskupski, Jerzy Gudejko, Katarzyna Bargielowska, Alicja Sapryk, Zuzanna Kasz.
Anno: 2001.
Voto: 6.
Dove lo trovi: qui.