Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 28 ottobre 2009

Qualcosa di sinistro sta per accadere - Jack Clayton (film fantastico)

Oggi recensisco un film in qualche modo storico, benché veramente poco noto qua da noi.
Tra l’altro, i giudizi sullo stesso film, tanto al tempo quanto a posteriori, sono assai differenti tra di loro, spaziando da “storia scialba che giustamente è stata dimenticata” a “film culto dalla grande bellezza evocativa”: parlo di Qualcosa di sinistro sta per accadere, girato da Jack Clayton nel 1983.

Segnatamente, si tratta della prima pellicola della Disney contenente alcuni elementi orrorifici (teste decapitate, corpi che invecchiano in modo raccapricciante, invasioni di ragni, etc), nonché presentante un simbolismo assai maturo, nonostante il prodotto rimanga essenzialmente un film per famiglie.

Ecco in breve la trama di Qualcosa di sinistro sta per accadere: nella tranquilla cittadina di Greentown ("Città verde") una tempesta di vento e fulmini porta con sé l’arrivo di una fiera, la Fiera delle Meraviglie di Mister Dark, nome assai evocativo (come tutti gli altri del film, peraltro) che indica come si tratti di qualcosa di oscuro e maligno (significa "Signore Oscuro").
La fiera, difatti, dietro la copertura di un normale parco dei divertimenti, in realtà è un covo di stregoni che attira la gente triste o insoddisfatta ventilandole la possibilità di realizzare i propri desideri. Ecco così che la vecchia e severa insegnante del paese torna ad essere la bellissima ragazza che era stata un tempo, che il barbiere libertino si trasforma in una sorta di pascià circondato da donne, che l'ex giocatore di football riacquista la sua prestanza giovanile, etc. 
Tutti sono tentati, nessuno escluso, compresi i protagonisti della storia: Jim Nightshade e Will Halloway (ancora nomi evocativi: l'ombra della notte da un lato e un cammino più positivo dall'altro, e infatti il primo, bruno, è attratto dalle energie oscure, mentre il secondo, biondo, ne è immune), due bambini che hanno fretta di crescere e diventare grandi… il padre del secondo, viceversa, nutre il desiderio di tornare giovane, e anche lui sarà tentato, in una scena veramente inquietante e sentita, da Mister Dark. In effetti, Qualcosa di sinistro sta per accadere una storia sui desideri dell'ego e sulle distorsioni che essi sono in grado di provocare nelle persone.
Molto evocativa e simbolica anche la scena dei protagonisti che si perdono dentro il labirinto degli specchi (più simbolico di questo credo ci sia davvero poco).
E, a proposito di simboli, seppur visivamente molto lontani, nell'essenza gli stregoni di cui sopra corrispondono ai voladores di Castaneda, o alle entità di cui si parla nella letteratura esoterica, per chi conosce l'argomento.

Da sottolineare che il film è stato tratto da libro Il popolo dell’autunno di Ray Bradbury, romanziere noto per le sue storie al contempo visionarie ma realistiche (si pensi a Fahrenheit 451 e Cronache marziane), e che da alcuni è stato criticato proprio in raffronto al libro, definito più completo e profondo.

Il libro non l’ho letto, ma in generale devo dire che raramente una conversione cinematografica da un libro soddisfa i fan di quest’ultimo, posto che lo strumento narrativo porta con sé un potenziale immaginifico superiore a quello del film.

Ad ogni modo, a me Qualcosa di sinistro sta per accadere non è dispiaciuto, anche se non mi ha fatto impazzire.
In ogni caso, per il suo valore storico, per la sua componente interiore-esistenziale, oltre che per quella esclusivamente filmica, merita certamente che gli si dia un’occhiata.

In chiusura di articolo, riporto alcune frasi del film, dal sapore esistenziale, che mi sono segnato.

"Certa gente attira i fulmini come un gatto fa trattenere il respiro a un bambino."

"C'è molta luce là dentro.
Era meraviglioso, ma così strano.
Devo essermi stordita; non mi ricordo nulla."

"Io sono Tom Furia.
Ho scelto io il mio nome?
Nossignore: è lui che ha scelto me."

"Il fulmine rivela i nostri angoli oscuri, come la pioggia lava via la polvere."

"Lo so chi siete: la gente dell'inverno: venite dalla polvere. E che state cercando, il sonno eterno?"
"Sì, siamo coloro che hanno fame. I vostri tormenti ci chiamano durante tutte le notti, e noi ce ne nutriamo. Ce ne nutriamo bene. Noi succhiamo le miserie e le troviamo dolci."

"Non piangere: è questo quello che vogliono.
Dio come amano le lacrime."

Fosco Del Nero

ADDENDUM: il libro poi l'ho letto, e anch'esso mi è piaciuto abbastanza: è più forte del film in quanto a contenuti introspettivo-psicologici e anche orrorifici. Nel complesso mi è piaciuto un poco più del film.



Titolo: Qualcosa di sinistro sta per accadere (Something wicked this way come).
Genere: grottesco, drammatico, fantastico.
Regista: Jack Clayton.
Attori: Diane Ladd, Jason Robards, Jonathan Price, Royal Dano, Mary Grace Canfield, Richard Davalos, Vidal Peterson, Shawan Carson, Jake Dengel, Ellen Geer, Pam Grier.
Anno: 1983.
Voto: 7
Dove lo trovi: qui.