Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

venerdì 31 dicembre 2010

L’amore ha due facce - Barbra Streisand (film sentimentale)

Di recente avevo adocchiato una lista di film online, ritenuti i migliori film di sempre. Posto che l’aveva redatta una donna, tra di essi vi erano svariati film sentimentali, tra cui i già recensiti Mignon è partita e Un amore tutto suo, il primo a mio avviso sufficientemente meritevole e il secondo del tutto mediocre.

Il terzo candidato (e mi sa ultimo) è L’amore ha due facce, film diretto nel 1996 da Barbra Streisand (ogni volta che sento il suo nome non possono non pensare alla sit-com La tata), interpretato dalla stessa Streisand (Funny girl, Mi presenti i tuoi?) e da Jeff Bridges (Il grande Lebowski, La leggenda del re pescatore, Seabiscuit), Mimi Rogers (X-Files, Lost in space, Cruel intentions 2), Pierce Brosnan (Mrs. Doubtfire, 007 Goldeneye, Mars attack!) e Lauren Bacall (Il grande sonno) in parti secondarie.

Il film è sostanzialmente una commedia sentimentale, tuttavia non particolarmente melensa e anzi piuttosto vivace.

L’amore ha due facce racconta la storia di due professori universitari, Gregory Larkin e Rose Morgan (rispettivamente Jeff Bridges e Barbra Streisand), entrambi single nonostante un’età non più giovanissima, e piuttosto delusi dalla sfera sentimentale.
La situazione di partenza è tuttavia differente: lui è affascinante e piacente, mentre lei bruttina e imbranata.

Larkin ha un’idea rivoluzionaria in ambito sentimentale: dolore e incomprensioni sono per lui riconducibili sempre al sesso, per cui basta eliminarlo per essere felici all’interno di una relazione platonica, che difatti propone a Rose, con tanto di matrimonio.
Le cose sembrano andare benino, ma poi…

L’amore ha due facce mi è piaciuto discretamente: è brioso e vivace, e quindi non una commedia sentimentale piatta e scontata, e propone un umorismo soprattutto concettuale, cosa che personalmente gradisco molto.
Alcune battute, in particolare, si rivelano salaci e ficcanti al punto giusto.

Per tutta la durata del film, tuttavia, non sono riuscito a non pensare al fatto che Jeff Bridges fosse poco a profilo, risultando a mio avviso più adatto a parti più veraci (come nei già citati Il grande Lebowski, La leggenda del re pescatore), e che sia lui sia la Streisand fossero un po’ tirati nei loro ruoli da intellettuali imbranati.

Alcuni punti della sceneggiatura peraltro mi hanno convinto poco, specialmente nella parte finale.

L’amore ha due facce rimane comunque, a mio avviso, un film ben fatto e godibile, a metà strada tra commedia sentimentale e commedia umoristica.

Fosco Del Nero



Titolo: L’amore ha due facce (The mirror has two faces).
Genere: sentimentale, commedia.
Regista: Barbra Streisand.
Attori: Barbra Streisand, Jeff Bridges, Lauren Bacall, Mimi Rogers, Pierce Brosnan, Eli Roth, George Segal, Elle Macpherson, Trevor Ristow, Brenda Vaccaro.
Anno: 1996.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.