Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

lunedì 8 ottobre 2012

Colazione da Tiffany - Blake Edwards (commedia)

La recensione odierna è dedicata a un film che ormai fa parte della storia del cinema, rientrando tra i classici della commedia americana: Colazione da Tiffany, diretto da Blake Edwards nel 1961.

Partiamo proprio dal regista: Colazione da Tiffany è il quinto film di Blake Edwards che viene recensito su Cinema e film, dopo Operazione sottoveste - Il sottomarino rosa (1959), La grande corsa (1965), Hollywood party (1968) e Victor Victoria (1982). Ottime valutazioni per tre di questi, mentre solo uno è rimasto al palo (La grande corsa, fermo alla sufficienza).

Il genere è sempre la commedia, seppur declinata in diversi modi: dalla guerra divertente e grottesta di Operazione sottoveste al mondo dei musical di Victor Victoria, dalle vivaci feste di Holllywood party alle paturnie di Colazione da Tiffany.

Che, detto per inciso, è la seconda volta che vedo, con la prima che aveva preceduto l’apertura del blog.

A costo di attirarmi subito delle antipatie, dico che il film non mi ha fatto impazzire, nel senso che non lo considero minimamente un capolavoro del cinema. Stringi stringi, dentro c’è solo la storia di una giovane donna americana, Holly, e dei suoi squilibri emotivi, che la portano dalla campagna alla bella vita di New York… fino al Brasile.

Nel mezzo, qualche flirt, qualche amicizia, qualche location alla moda, tanti vestitini ugualmente à la page, e qualche personaggio bizzarro, a cominciare dal vicino di casa orientale.

La vera perla di Colazione da Tiffany è una: Audrey Hepburn, che lungi dal proporre una bellezza prepotente, mostra una grazia e una classe invidiabile… che non a caso, a differenza di tante altre attrici considerate icone di bellezza, ha mantenuto nel corso degli anni (ormai molti).

In questo senso, le vicende di Holly, Paul, e di Gatto (così chiamato dalla donna perché a suo dire nessuno ha diritti su nessun altro, compreso quello di dare un nome a un animale) sono un puro pretesto per mettere su schermo un personaggio al contempo leggero e malinconico, piacevole e sfuggente.

Personaggio veramente ben caratterizzato, così come il contorno del film, tanto che Colazione da Tiffany, dopo il successo dell’immediato (tra cui tre Oscar) è rimasto un “evergreen” nei decenni che lo hanno seguito, e con merito…

… nonostante, come detto, a parte quanto detto nel film non vi è altro.

Fosco Del Nero



Titolo: Colazione da Tiffany (Breakfast at Tiffany's).
Genere: commedia, sentimentale.
Regista: Blake Edwards.
Attori: Audrey Hepburn, George Peppard, Buddy Ebsen, Patricia Neal, Dorothy Whitney, Martin Balsam, Mickey Rooney, José Luis De Villalonga.
Anno: 1961.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.