Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 27 ottobre 2010

Giù al nord - Dany Boon (film commedia)

Nell'ultimo periodo al cinema qua da noi stavano dando Benvenuti al sud, una commedia umoristica sulle differenze di costume tra nord e sud Italia.
Non tutti sanno che il suddetto film è un remake di un film francese relativo alla medesima dicotomia nord-sud… ma a parti invertite.

Nell’originale Giù al nord, infatti, l’impiegato desidera trasferirsi nel sud della Francia, ma viene invece mandato nel meno temperato, inospitale e rozzo nord, ossia nella regione del Pas di Calais (per intenderci, quella tra Parigi e il canale della Manica, l’area di Lille).

L’impiegato suddetto è Philippe Abrams (Kad Merad), un direttore di poste che, per ottenere il trasferimento nell’ambita località meridionale, si finge disabile.
Scoperto, egli viene punito, e inviato al contrario nelle poste di un paesino del nord, tale Bergues.

Contando i luoghi comuni su quelle latitudini (clima freddissimo, gente strana e rozza, lingua incomprensibile), la moglie di Philippe cade immediatamente in depressione, e il marito stesso ci va molto vicino.

Tuttavia, superati i disagi iniziali, l’uomo scopre che vivere al nord non è così male, aiutato soprattutto da suo sottoposto Antoine Bailleul (interpretato dallo stesso regista Dany Boon, già apparso in questo sito per il film Una top model nel mio letto).

Dunque, siamo di fronte a una commedia, peraltro molto vivace, praticamente un film comico.
Il successo di Giù al nord nei botteghini francesi è stato straordinario: con più di 20 milioni di spettatori al cinema, il film è divenuto il secondo film più visto di tutti i tempi in Francia dopo Titanic (il precedente secondo invece era Tre uomini in fuga con Louis De Funès, apparso in questi lidi col folle Le folli avventure di Rabbi Jacob).

Preciso peraltro che non ho visto il remake italiano, preferendo andare direttamente alla fonte (di comicità sul nord-sud italiano ne ho vista tanta, mentre sul corrispettivo francese ero a digiuno), anche perché personalmente adoro l’umorismo francese (in particolare gradisco molto i film di Francis Veber).

Ad ogni modo, Giù al nord mi è piaciuto abbastanza: è un discreto film comico, frizzante e divertente, che inoltre può vantare un’ambientazione per noi decisamente esotica.
Un plauso inoltre va ai doppiatori italiani, alle prese con una vera e propria impresa…

Fosco Del Nero



Titolo: Giù al nord (Bienvenue chez les Ch'tis).
Genere: commedia, comico.
Regista: Dany Boon.
Attori: Kad Mérad, Dany Boon, Zoé Félix, Philippe Duquesne, Anne Marivin, Guy Lecluyse, Patrick Bosso, Zinedine Soualem, Line Renaud, Michel Galabru, Jérôme Commandeur, Stéphane Freiss.
Anno: 2007.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.