Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

lunedì 18 ottobre 2010

I guardiani del giorno - Timur Bekmambetov (film fantastico)

I guardiani del giorno è il seguito de I guardiani della notte, con ambo i film che sono stati tratti dagli omonimi romanzi di Sergej Luk'janenko, aventi avuto molto successo, tanto nella madrepatria Russia quanto all’estero.

Il genere narrativo è ampiamente sul fantastico, con l’odierna Russia teatro della faida tra le due opposte fazioni, le forze della Luce e le forze delle Tenebre, con i rispettivi guardiani.

Le due parti portano avanti da molto tempo una guerra silenziosa agli occhi degli uomini normali, ma non certo innocua, come provano anche le scene di stampo orrorifico presenti nel film.

I guardiani del giorno è ambientato tuttavia durante una tregua stabilita delle due fazioni, anche se l’equilibrio è quantomai precario e prossimo a rompersi, soprattutto a causa dell’iniziativa delle forze delle tenebre…

Diverse considerazioni sono necessarie per giudicare questo film.

La prima, inevitabile, è quella relativa alla crescita di letteratura e cinema russi, negli ultimi anni capaci di essere notati in tutto il mondo (a questo riguardo, cito en passant la strepitosa serie televisiva de Il maestro e Margherita).

In particolare, in questo caso abbiamo una produzione ambiziosa, con un budget di un certo livello e un grande dispendio di effetti speciali, e peraltro all’interno di un genere, come il fantastico-horror, all’interno del quale è veramente difficile emergere come prodotto di successo.

In Italia, per riferirci a casa nostra, sarebbe persino difficile concepire una simile produzione…

Peraltro, a livello di ambientazione generale il film fa centro, con l’universo bidimensionale convincente e interessante.

Tuttavia, a mio avviso I guardiani del giorno fa cilecca a livello di trama e personaggi.
La prima è difficile da seguire, mentre i secondi non sono affatto memorabili, risultando piuttosto delle macchiette stereotipate.

Preciso peraltro che tempo fa avevo visto anche il prequel I guardiani delle notte, ricavandone un’identica impressione (magari me lo riguarderò per una conferma ulteriore).

La mia sensazione, dunque, da grande appassionato e di letteratura e di cinema fantastico, è quella di un’occasione sprecata… almeno a livello cinematografico, non ho avuto finora il piacere di cimentarmi con il libro, cosa che non escludo di fare.

Piccola nota di chiusura: I guardiani del giorno mi ha ricordato Nessuna notizia da Dio di Amenabar, per quanto in versione decisamente più dark: in entrambi abbiamo la contrapposizione fantastica e bidimensionale tra luce e tenebre, in entrambi una tregua, e in entrambi un uomo finisce in un corpo di donna.
Somiglianza superficiale, comunque, visto che genere e trama sono del tutto differenti.

Fosco Del Nero



Titolo: I guardiani del giorno (Dnevnoy dozor).
Genere: fantastico, drammatico, horror.
Regista: Timur Bekmambetov.
Attori: Konstantin Khabensky, Vladimir Menshov, Maria Poroshina, Zhanna Friske, Dima Martynov, Galina Tyunina, Victor Verzhbitskiy.
Anno: 2006.
Voto: 5.
Dove lo trovi: qui.