Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

lunedì 18 agosto 2014

Shampoo - Hal Ashby (film commedia)

Ogni tanto mi prendo la filmografia di un regista che mi ha colpito molto in un film e vado a ritroso, guardandomi tutti o quasi i suoi vecchi film.

È una cosa che di recente ho deciso di fare per Hal Ashby, regista molto controverso degli anni "70-"80, che ha avuto una carriera difficile un po’ per via della sua dipendenza dalle droghe (in questo senso fa sorridere la presenza di Lucy in the sky with diamonds dei Beatles nella colonna sonora), un po’ per via del suo carattere difficile, ma che ha firmato alcuni veri e propri capolavori.

Il suo primo film che ho visto è stato Oltre il giardino, film bello e dai contenuti interessanti; il secondo è stato Harold e Maude, che ha confermato in pieno la mia sensazione sul regista statunitense, anzi rilanciandola; il terzo della lista è stato L’ultima corvè, quello che finora mi è piaciuto meno; e il quarto è il film recensito oggi, Shampoo.

Si tratta di un film a metà strada tra la commedia, il dramma e il film sentimentale, e propone come protagonisti il rampante Warren Beatty (Ishtar, Love affair - Un grande amore, Dick Tracy), la bella e dolce Goldie Hawn (M’è caduta una ragazza nel piatto, Fiore di cactus, La morte di fa bellaTutti dicono I love you), la bella ma più matura Julie Christie (Fahrenheit 451, La vita segreta delle parole) e l’ancora più maturo Jack Warden (Il paradiso può attendere, Le riserve).

Ecco in sintesi la trama di Shampoo: George è un parrucchiere per donne di Beverly Hills giovane e affascinante, tanto che le sue conquiste femminili non si contano più.
Sta con Jill, ma la sua vita è un continuo correre da una donna all’altra, cosa che renderà difficile anche il suo progetto di mettersi in affari per conto proprio, per il quale spera nell’aiuto finanziario dell’uomo d’affari Lester… marito di Felicia, una delle amanti di George, e a sua volta amante di Jackie, anch’essa amante di George…

Il film parte come una commedia, ma poi man mano si svolge come un dramma, sia sulla vita in generale, ma in particolare sulla solitudine e il senso di serenità interiore.

Emblematica, in questo senso, è una frase di Lester detta a fine film (a quanto pare ad Ashby piace mettere le frasi significative alla fine dei film, come fece alla grande con Oltre il giardino), che l’uomo d’affari ha rivolto alle questioni economiche, ma che vale in generale, e che anzi il finale del film sembra applicare soprattutto alle relazioni, agli affetti e all’esistenza tutta: “Puoi perdere tutto, chiunque tu sia. A che serve allora avere tutto?”.
Nel dettaglio, George sembrava avere tutte quelle donne, ma in realtà non ne aveva nessuna, e anzi aveva iniziato a palesare un certo vuoto esistenziale.

Morale e finale un po’ tristarello (triste perché George stava cercando fuori ciò che doveva cercare dentro), ma in generale Shampoo è un film vivace e intenso, che si fa seguire con piacere per tutti i suoi 100 minuti di durata.

Bravissimi Warren Beatty e Goldie Hawn, ma tutto il film ha ricevuto riconoscimenti, nomination e premi, tanto da essere considerato una delle migliori commedie americane di tutti i tempi.
In conclusione, Hal Ashby si conferma regista di valore, con recitazione, montaggio e contenuti tutti di spessore.

Fosco Del Nero 



Titolo: Shampoo (Shampoo).
Genere: commedia, drammatico, sentimentale.
Regista: Hal Ashby.
Attori: Warren Beatty, Goldie Hawn, Julie Christie, Lee Grant, Jack Warden, Tony Bill.
Anno: 1975.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.