Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

martedì 23 agosto 2016

Salto nel buio - Joe Dante (film fantascienza)

Non mi ricordo perché mi fossi segnato Salto nel buio… né me lo spiego a posteriori: il regista non è tra i miei preferiti, gli attori principali nemmeno, né la trama aveva un qualche interesse ai miei occhi.
Ad ogni modo, sta di fatto che me lo sono visto e che ora lo recensisco.

Salto nel buio è un film del 1987 diretto da Joe Dante, un mediocre regista che nonostante la lunga carriera non è mai addivenuto a un livello qualitativo decente, e che si ricorda solo, paradossalmente, per uno dei suoi primissimi film: Gremlins.
Per il resto, nessun grande titolo, e anzi molta mediocrità.

Come in questo Salto nel buio, ahimé, film che parte da uno spunto concettualmente irragionevole (un’invenzione scientifica grazie alla quale è possibile miniaturizzare una persona all’interno di un veicolo supertecnologico il quale viene iniettato all’interno di un corpo umano… che peraltro la tecnologia in questione riesce a influenzare a livello di emozioni e reazioni fisiche… e persino a modificare a livello di volto) e in seguito ad esso mischia comicità, avventura e sentimenti.

Il problema è che tutto è davvero pacchiano e modesto, sul modello del film di intrattenimento di basso profilo.

A limitare i danni non basta peraltro un cast discreto: la bella Meg Ryan (Harry ti presento Sally, C'è posta per te, La città degli angeli), l’istrionico Dennis Quaid (Great balls of fire, Pandorum - L’universo parallelo) e il folletto Martin Short (In fuga per tre, Merlino, Alice nel paese delle meraviglie). Difatti, quando un prodotto nasce come progetto mediocre, non c’è nulla da fare, e rimarrà mediocre.

Peraltro, va sottolineato che il film in pratica costituisce la versione comica di un precedente film del 1966, intitolato Viaggio allucinante, di cui nientemeno che Isaac Asimov realizzò la trasposizione letteraria.

Insomma, le vicende del tenente Tuck Pendleton, del commesso di supermercato Jack Putter e della giornalista Lydia Maxwell non hanno toccato le mie corde e anzi mi hanno annoiato per larghi tratti (in effetti sono stato vicino a non terminarlo).
Però so che il film ha avuto un discreto gradimento, per cui avrà toccato le corde di qualcun altro, e va bene così.

Fosco Del Nero



Titolo: Salto nel buio (Innerspace).
Genere: fantascienza, commedia, comico, sentimentale.
Regista: Joe Dante.
Attori: Meg Ryan, Dennis Quaid, Martin Short, Kevin McCarthy, Fiona Lewis, Vernon Wells, Robert Picardo, John Hora, William Schallert, Wendy Schaal, Kathleen Freeman,Charles Aidman.
Anno: 1987.
Voto: 4.
Dove lo trovi: qui.