Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

lunedì 21 maggio 2012

Spiderwick - Le cronache - Mark Waters (film fantasy)

Spiderwick - Le cronache comincia bene, con un inizio efficace e coinvolgente, merito anche della grande cura dedicata agli effetti speciali e alla fotografia, molto ben fatti.
Tuttavia, il modo ficcante con cui era iniziato lascia presto il posto a una trama poco originale e in svariati momenti stentata, se non quando ridicola.

Ma andiamo con ordine: la regia è quella di Mark Waters (già visto in alcune commedie fresche e vivaci come Quel pazzo venerdì e Mean girls, oltre che in altre produzioni di minor successo), mentre davanti alla macchina da presa vi sono solo due nomi noti: il primo è la giovane promessa Freddie Highmore (visto in Neverland - Un sogno per la vita, La fabbrica di cioccolato, Arthur e il popolo dei Minimei), mentre il secondo, che tuttavia si intravede appena anche perché interpreta un personaggio fantastico che evolve presto in animazione, è Nick Nolte (recensito di recente in Peaceful warrior e anche in In fuga per tre).

Curiosamente, uno dei film che Spiderwick ricorda maggiormente è proprio Arthur e il popolo dei Minimei, anch’esso a metà via tra recitazione e animazione.

Scopriamone dunque la trama: i gemelli Jared e Simon e la sorella maggiore Mallory sono costretti loro malgrado a lasciare New York e a seguire la madre nella più conveniente villa di campagna della stramba zia Lucinda, in passato al centro di strani eventi e strane dichiarazioni.
La casa è ugualmente strana, a cominciare dalle tantissime forniture di miele e succo di pomodoro.

Che non saranno le cose più bizzarre che i quattro, a cominciare dal curioso Jared, vedranno, visto che la casa è letteralmente circondata dai goblin, il cui capo, Mulgarath, progetta di conquistare il mondo dopo aver rubato la "Guida pratica di Arthur Spiderwick al mondo fantastico che vi circonda", libro scritto circa settanta anni prima dal pro-prozio dei ragazzi, al tempo sparito nel nulla.

Abbiamo dunque un libro magico che apre le danze, un po’ come in La storia infinita e Jumanji, e dei piccoli esserini che vivono dentro e intorno alla casa di famiglia, come in Arthur e il popolo dei Minimei e nel recentissimo Arrietty.

Abbiamo inoltre delle recitazioni spesso non convincenti (a partire dalle scene in cui Freddie Highmore, che interpreta entrambi i gemelli, guarda nel vuoto anziché negli occhi del presunto gemello), una trama zoppicante (comprese le solite decisioni insensate dei protagonisti, tipiche dei film mediocri), nonché un finale ugualmente poco convincente (il cattivo che sembrava invincibile e che si era finalmente impossessato del libro tanto agognato si fa fregare in modo a dir poco ingenuo).

Cosa rimane di buono?

L’incipit del film, come detto, nonché la fotografia, col film intero che spesso è una gioia per gli occhi.

Considerando tutto quando, il film è consigliabile ai bambini o agli adulti alla ricerca di un film fantasy-avventuroso in stile commedia.

Un ultimo appunto: Spiderwick - Le cronache ha ottenuto discreti incassi nei cinema, ma non troppo consenso da parte della critica.

Fosco Del Nero



Titolo: Spiderwick - Le cronache (The Spiderwick chronicles).
Genere: fantasy, commedia.
Regista: Mark Waters.
Attori: Freddie Highmore, Mary-Louise Parker, Nick Nolte, Joan Plowright, David Strathairn, Seth Rogen, Martin Short, Sarah Bolger, Andrew McCarthy.
Anno: 2008.
Voto: 5.
Dove lo trovi: qui.