Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

sabato 1 febbraio 2014

Moon - Duncan Jones (film fantascienza)

Moon è il primo film del regista Duncan Jones, che peraltro è il figlio di David Bowie, noto infatti anche come Zowie Bowie o Joey Bowie.

Il film in sostanza è un omaggio alle opere di fantascienza vecchio stile sul modello di 2001: Odissea nello spazio.

Alla difficoltà del primo lungometraggio e a quella del riferimento eccellente si aggiunge anche quella di un budget molto limitato (tra le altre cose, praticamente c’è un solo personaggio!), col tutto che farebbe propendere per un disastro assoluto…

… e invece Moon si rivela film di qualità, che si fa rispettare nell’estetica, che ha una sua tensione emotiva e che coinvolge lo spettatore fino alla fine. 

Ma andiamo subito alla trama: nel futuro si è scoperto come ricavare energia dal lato oscuro della Luna, e in tale attività si è specializzata la Lunar Industries.
Nella base spaziale Sarang lavora Sam, che è quasi giunto ormai alla fine del suo contratto triennale. Durante i suddetti tre anni, la sua unica compagnia è stato il robot Gentry, molto umanizzato ma pur sempre una macchina, nonostante una voce calda e amichevole (nel doppiaggio originale, è Kevin Spacey, mentre in quello italiano è il doppiatore di Spacey, ed infatti la voce suona familiare).

Sam, forse per la prolungata solitudine o per l’ansia di rivedere moglie e figlia, inizia a soffrire di qualche episodio di allucinazione, e la perdita di lucidità lo porterà ad avere un incidente all’esterno della base.
Si risveglierà in infermeria con una lieve amnesia… ma i conti non tornano, e le allucinazioni forse non erano solo stanchezza…

Che dire di Moon?
L’intento di ricreare un film di fantascienza sullo stile di quelli degli anni ''70 è riuscito in pieno: poca azione, nessun effetto speciale, e molta trama, molta tensione emotiva.

Il film, va da sé, non ha avuto successo tra il largo pubblico, essendo peraltro poco noto, ma si è ritagliato uno spazio tra la nicchia di appassionati, nonché un buon consenso tra la critica.
E, tenendo presente le limitazioni menzionate in apertura, la cosa arricchisce il merito di Duncan Jones-Zowie Bowie.

Nel caso vi ispiri, buona visione.

Fosco Del Nero



Titolo: Moon (Moon).
Genere: fantascienza, drammatico.
Regista: Duncan Jones.
Attori: Sam Rockwell, Robin Chalk.
Anno: 2009.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.