Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 12 febbraio 2014

Firefly - Joss Whedon (serie tv)

Finalmente mi sono guardato una serie televisiva di cui avevo sentito parlare molto bene a più riprese, e che peraltro pareva corrispondere ai miei gusti: Firefly.

Si tratta di una serie prodotta tra il 2002 e il 2003, e prodotta da nientemeno che da Joss Whedon, il creativo e versatile ideatore di serie di successo come Buffy - L’acchiappavampiri e Dollhouse, nonché sceneggiatore e/o regista di film come Alien - La clonazione, The avengers, Atlantis - L’impero perduto.

In questo caso siamo di fronte al genere fantascienza, che tuttavia non disdegna una venatura da commedia, elementi sentimentali, nonché una commistione con lo stile western.
In un futuro imprecisato, la razza umana è passata per una guerra (tra il potere centrale dell’Alleanza e i ribelli), nonché per la sovrappopolazione e la migrazione in altri pianeti. La diversità sociale è stata l’inevitabile conseguenza del divario tra ricchi e poveri e le rispettive possibilità economiche.

È così che certi pianeti o certe località vivono in un’atmosfera da western americano, mentre altri possiedono centri ultratecnologici o astronavi.

In questo contesto, proliferano le navi spaziali, come la Serenity del capitano Malcolm “Mal” Reynolds, contrabbandiere con tanti amici quanti nemici, ma che soprattutto può vantare un equipaggio molto solido, per quanto parecchio eterogeneo: la vice Zoe Alleyne Washburne, il pilota Hoban "Wash" Washburne, la meccanica Kaywinnit Lee "Kaylee" Frye, il soldato Jayne Cobb, l’accompagnatrice Inara Serra… cui si aggiungono poi il sacerdote Derrial Book, il dottore Simon Tam e sua sorella River.

Tra affari, più o meno leciti, personaggi che tornano dal passato, problemi con l’Alleanza… e pure problemi interni all’equipaggio (Zoe e Hoban sono moglie e marito, Mal e Inara si piacciono ma non lo ammettono, Jayne mal sopporta il nuovo arrivato Simon… di cui invece si invaghisce Kaylee), le 15 puntate della serie scorrono abbastanza veloci, anche se a tratti ripetive, spesso col medesimo schema di fondo.

Inoltre purtroppo alcuni spunti della serie non sono stati sviluppati a dovere, complice l’interruzione della serie dopo la sola prima stagione.

In questo senso, un anno dopo è intervenuto il film Serenity, sorta di chiusura della serie televisiva.

Il film lo vedrò prossimamente, per ora valuto questa serie che non mi è affatto dispiaciuta, che vanta attori di buon livello (non posso non menzionare Morena Baccarin, la spettacolare protagonista di V- Visitors) e una vecchia volpe delle serie televisive come Whedon.

Però, devo dire che mi attendevo di più, anche per l’apprezzamento di cui gode Firefly, che, alla fine della fiera, è divenuta una serie tv di nicchia, ma che non ha fatto breccia presso il grande pubblico… da cui la mancata continuazione.

Se amate, comunque, il mix tra commedia e fantascienza, Firefly potrebbe certamente piacervi.

Fosco Del Nero



Titolo: Firefly (Firefly).
Genere: serie tv, commedia, comico.
Ideatore: Joss Whedon.
Attori: Nathan Fillion, Gina Torres, Alan Tudyk, Adam Baldwin, Jewel Staite, Morena Baccarin, Sean Maher, Summer Glau, Ron Glass.
Anno: 2002-2003.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.