Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare.

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te.

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno.

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi che il mondo cambi, inizia a darti da fare tu stesso.

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

Corso di esistenza

martedì 12 febbraio 2019

Robin Hood - Wolfgang Reitherman

Reduce dalla pessima esperienza Disney con il film recitato Hocus pocus, dovevo rifarmi la bocca, e allora ho puntato sull’usato sicuro: il film d’animazione Robin Hood, girato da Wolfgang Reitherman nel 1973.

Wolfgang Reitherman, ci faccio caso ora, è il medesimo regista di un altro grande classico dell’animazione Disney di quegli anni, ossia La spada nella roccia, uno dei miei film preferito di bambino…

… ma anche di altri grandi classici, che pur non erano tra i miei preferiti: Gli aristogattiIl libro della giungla, La carica dei 101, e altri ancora.
Insomma, parliamo di un signor regista, e come quasi sempre la carriera non mente.

Peraltro, alla somiglianza con La spada nella roccia avevo pensato durante la visione del film, per via della somiglianza di connotati tra alcuni protagonisti, nonostante ne La spada nella roccia fossero umani (beh, quasi sempre), mentre in Robin Hood siano tutti animali antropoformizzati e parlanti.

E cantanti pure, e anche questo è un ricorso: la recitazione si alterna col cantato, con alcuni pezzi di valore, davvero belli.

La storia di Robin Hood sarà già nota a tutti, per cui non credo che occorra riassumerla, ma nello specifico mi limito a dire che il principe dei ladri è divenuto una volpe, Little John un orso, Giovanni Senzaterra un leone, consigliato dal serpente Bis, Lady Marion un’altra volpe, Fra Tuck un tasso, lo Sceriffo di Nottingham un lupo, e così via per tutti i vari personaggi, mitologici o inventati per l’occasione.
Menzione particolare per il gallo Cantagallo, un menestrello che introduce e termina la storia, ovviamente cantando, e parecchio bene.

Robin Hood è l’esatto opposto di Hocus Pocus, ed è l’emblema e la prova, come La spada nella roccia e tanta filmografia ma anche letteratura passata, del fatto che i prodotti per l’infanzia di qualità sono adatti anche agli adulti… semplicemente perché sono di qualità.
Gli altri, quelli di qualità scarsa, senza contenuti, senza umorismo, senza caratterizzazioni, senza bellezza, possono essere pensati per bambini o per adulti, ma rimangono comunque privi di qualità… o di qualità scadente, per chi si accontenta.

Anzi, mi è piaciuto così tanto rivedere Robin Hood, che mi vedrò anche gli altri film dell’epoca di Wolfgang Reitherman, alcuni dei quali credo non avere mai visto, o magari solo per spezzoni, giacché non avevo simpatia per determinati soggetti…
… ma, come detto, la qualità è qualità, e va sempre ricercata in ogni cosa.

Fosco Del Nero



Titolo: Robin Hood (Robin Hood).
Genere: animazione, commedia, avventura, musicale.
Regista: Wolfgang Reitherman.
Anno: 1973.
Voto: 8.
Dove lo trovi: qui.


Il mondo dall'altra parte