Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

martedì 24 maggio 2011

Party monster - Fenton Bailey, Randy Barbato (film drammatico)

Finora i film che hanno ricevuto i voti più bassi su Cinema e film sono stati lo spettacolare Gentlemen broncos (ovviamente sono ironico: voto 2.5), Garuda (voto 3), e poi un ex aequo composto da The machine girl, Dirty love e Cruel intentions 2 (voto 3.5).
E così, se volete rovinare un paio di serate a qualcuno che odiate, sapete che film consigliargli…

Con la recensione di oggi abbiamo un nuovo elemento sul podio, visto che la valutazione è un 3 netto: parlo di Party monster, film del 2003 diretto dal duo Fenton Bailey-Randy Barbato e basato sulla vera storia di Michael Alig, il più noto organizzatore di feste notturne di New York.

Gli attori protagonisti sono Macaulay Culkin e Seth Green.

Ecco in breve la trama di Party monster, film ambientato negli anni 90: Michael è un adolescente appena arrivato nella Grande Mela, dove conosce James St. James, giovane ragazzo molto in vista nell’ambiente festaiolo neworkese, fatto di droga, serate in discoteca, ambiguità sessuale, abbigliamento stravagante, etc.

Il secondo introduce il primo in tale ambiente, e tanto bene da farlo diventare a sua volta uno degli organizzatori di serate audaci e alla moda più famosi di tutta la città.

Il tutto assume le dimensioni di un crescendo rossiniano, tanto nella fama di Michael, quanto nella sregolatezza della vita che conduce, tra amanti e abuso di droga, fino ad arrivare al suo apice più basso, quando…

Party monster parte come una commedia, per quanto una commedia certamente bizzarra e sui generis, promettendo bene con un ritmo e dei personaggi freschi e vivaci, ma si perde rapidamente per strada, finendo per rappresentare il nulla (e peraltro un nulla tra il triste e il patetico).

Tutti i personaggi si somigliano, i dialoghi sono sciatti all’inverosimile, non ci sono contenuti meritevoli di elogio, e certamente non basta a mio avviso mettere su dei personaggi bislacchi e un po’ di trucco per fare di un film un gran film.

Insomma, Party monster è stata una delusione, oltre che uno dei film più noiosi e insulsi che abbia mai visto, ragion per cui non ve lo consiglio.

Tra l’altro, ad aggravare le cose, mi ha demolito il ricordo positivo dei due attori protagonisti, Macaulay Culkin in Mamma ho perso l’aereo (per chi non lo sapesse, lui era il bambino) e Seth Green in Buffy the vampire slayer (lui era il ragazzo-lupo mannaro).

Fosco Del Nero



Titolo: Party monster (Party monster).
Genere: drammatico, commedia, psicologico.
Regista: Fenton Bailey, Randy Barbato.
Attori: Macaulay Culkin, Seth Green, Diana Scarwid, Chloe Sevigny, Marilyn Manson, Dylan McDermott, Mia Kirshner, Wilmer Valderrama, Natasha Lyonne.
Anno: 2003.
Voto: 3.
Dove lo trovi: qui.