Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare.

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te.

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno.

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi che il mondo cambi, inizia a darti da fare tu stesso.

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

Corso di esistenza

lunedì 4 agosto 2008

Strange days - Kathryn Bigelow (film fantascienza)

Strange days è ambientato in un futuro violento e tecnologico, seppure non molto distante (anzi, la datazione è quella del 1999, che al momento della produzione del film era un futuro prossimo, mentre ora è già passato... tempus fugit).

La violenza è generata soprattutto da un clima repressivo e reazionario, fatto che ha ulteriormente incrementato la violenza di strada (aumentata dal clima da fine del mondo che si respira).

La tecnologia, invece, ha avuto un deciso incremento soprattutto nel campo neurologico, grazie a una sorta di neuroconnettitore (detto squid) capace di far vivere in modo multisensoriale degli spezzoni di vita altrui, opportunamente registrati grazie alla connessione diretta con la corteccia cerebrale.
Tale tecnologia, nata in ambito militare e di spionaggio, si è diffusa nel mercato nero, in cui operano degli "spacciatori".

Lanny (Ralph Fiennes; il Lord Voldemort di Harry Potter, incontrato anche in Grand Budapest Hotel, Spider, In Bruges - La coscienza dell'assassino) è uno di questi, e vi si è dedicato dopo la sua turbolenta espulsione dalla polizia.
Lanny non è una persona felice, e anzi pare da subito palese che egli viva nel passato, soprattutto dopo essere stato lasciato dalla sua ex fiamma, Faith (Juliette Lewis, Dal tramonto all'albaKalifornia).
Purtroppo Faith, pur popolando i suoi ricordi (che egli rivive continuamente grazie alla tecnologia di cui sopra), popola anche il suo presente, giacché i due hanno diverse conoscenze in comune... conoscenze alquanto pericolose...

Strange days dipinge un mondo molto scuro, fatto non solo di violenza e tristezza, ma anche di tradimenti, assassini, inganni.
Tali brutture umane alla fine costringeranno Lanny a scegliere tra passato e futuro (e in particolare tra Faith e Lonette, la prima sorta di diavolo tentatore e la seconda sorta di angelo custode).

A dirla tutta, proprio il finale, con i cattivi morti e i buoni ancora vivi, non è particolarmente originale, ed anzi era intuibile, ma è un neo tutto sommato piccolo in una pellicola per il resto fortemente innovativa, e anzi coraggiosa nei temi trattati.

Se dunque avete voglia di vedere un film fantastico ambientato in un futuro un po' oscuro, Strange days potrebbe fare al caso vostro... ma non aspettatevi divertimento o umorismo.

Chiudo la recensione con un paio di citazioni tratte dal film.

"Questa è la tua vita.
Qui, ora, tempo reale."

"Queste sono emozioni usate; è ora di scambiarle con altre cose.
I ricordi sono fatti per svanire"

Fosco Del Nero



Titolo: Strange days (Strange days).
Genere: fantascienza, thriller, drammatico.
Regista: Kathryn Bigelow.
Attori: Ralph Fiennes, Angela Bassett, Juliette Lewis, Tom Sizemore, Michael Wincott, Vincent D'Onofrio, Glenn Plummer, Brigitte Bako.
Anno: 1995.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.

Il mondo dall'altra parte