Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

domenica 5 aprile 2009

L’amico di famiglia - Paolo Sorrentino (film drammatico)

Altro film italiano, stavolta diretto da Paolo Sorrentino: L’amico di famiglia, film uscito nel 2006 e ambientato nell’agropontino.

Esordisco precisando che mi è stato consigliato da un amico, la stessa persona che peraltro mi ha suggerito in passato altri film, tra cui Cresceranno i carciofi a Mimongo, che ho di recente recensito (trovandolo molto gradevole, peraltro).

Tra i due, ad essere onesto, ho decisamente preferito quest'ultimo, data la mia forte antipatia verso i film drammatici e ambientati in contesti sociali “fastidiosi”.
Laddove per fastidioso intendo quella gamma di emozioni che va da antipatico a ributtante.

Esattamente la gamma di emozioni che evoca L’amico di famiglia, film incentrato sul personaggio di Geremia de' Geremei (caratterizzato ottimamente da Giacomo Rizzo), anziano sarto di paese, ma soprattutto usuraio, capace, dietro gli insegnamenti di famiglia (come lui era usuraio suo padre), di accumulare una certa ricchezza (un milione di euro o poco più).

Egli vive con la madre, anziana donna ormai paralizzata, oltre che rozza e anch’essa fastidiosa.
Quanto al “figlioletto”, trattasi di personaggio particolare: viscido, manipolatore, avaro, cinico, decisamente brutto e sgraziato, e tuttavia intelligente, acuto e capace di un certo eloquio.

Geremia di fatto è in mezzo a quasi ogni evento del paese, dai negozi ai matrimoni… e proprio uno di tali eventi gli permetterà di sfruttare il suo potere economico e sociale per “conquistare” Rosalba (l’affascinante Laura Chiatti), giovane e bella ragazza, promessa sposa e figlia di un uomo che gli deve parecchi soldi…

Quello che turba di L’amico di famiglia non è solo il personaggio di Geremia, come detto sordido e sporco, ma anche e soprattutto l’ambiente che lo circonda, visto che esso è sudicio e squallido quanto lui, dall’amico protettore Gino (un eclettico Fabrizio Bentivoglio) alla stessa Rosalba, al di lei padre, etc.
Quanto e forse più di lui…

Tanto che, forse, la morale di fondo è proprio il classico “non fidarti di nessuno”.

In definitiva, L’amico di famiglia è un film tutto sommato ben fatto, ma che, per gusto personale, non ho gradito in modo particolare.

Fosco Del Nero



Titolo: L’amico di famiglia (L’amico di famiglia).
Genere: Paolo Sorrentino.
Regista: drammatico.
Attori: Giacomo Rizzo, Fabrizio Bentivoglio, Laura Chiatti, Clara Bindi, Gigi Angelillo, Barbara Valmorin, Lucia Ragni, Marco Giallini, Giorgio Colangeli, Valentina Lodovini.
Anno: 2005.
Voto: 5.5.
Dove lo trovi: qui.