Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

domenica 1 novembre 2009

Boogie nights - L’altra Hollywood - Paul Thomas Anderson (film drammatico)

Di recente avevo scorso Boogie nights - L’altra Hollywood su qualche sito internet, finendo poi per guardarmelo, senza una ragione precisa (di solito guardo film mirati per qualità o per genere).

Ebbene, non ho trovato un gran capolavoro, devo dire…

La considerazione iniziale, tuttavia, è in parte positiva, legata all’argomento affrontato dal film, il quale, come suggerisce il titolo, descrive l’“altra Hollywood”, ossia quella pornografica.

Questo, da un lato costituisce un elemento di originalità, e anche di coraggio se vogliamo, mentre dall’altro non risulta certo esaltante (personalmente, almeno, sono portato per il genere fantastico e le commedie, non per i film drammatici a sfondo erotico).

Ad ogni modo, ecco la trama di Boogie nights: nel 1977 Eddie Adams (Mark Wahlberg) è un giovane studente che viene “scoperto” da Jack Horner (Burt Reynolds), magnate delle pellicole a luci rosse.
Lanciato da tale big del settore, la sua carriera, sotto lo pseudonimo di Dirk Diggler, è sfolgorante, al fianco delle belle Rollergirl (Heather Graham) e Amber Waves (Julianne Moore).

Tuttavia, arriva il giorno in cui egli si monta la testa, finendo per andare contro il suo boss…

Diciamo subito che, nonostante l’ambientazione spinta, Boogie nights - L’altra Hollywood spinto non lo è.
Anzi, esso colpisce non tanto per un paio di nudi mostrati, ma per lo squallore morale dei suoi protagonisti, dipinti, come da cliché, come avidi, falsi, ignoranti, dediti a sesso, droga e divertimenti più terra terra.

Cozza peraltro con tale ambientazione umana di fondo (si registra anche una scena di duplice omicidio passionale con seguente suicidio) il finale del film, molto “volemose bene”.

E spero di non avervi rovinato il finale non tanto per questa breve statuizione, quanto per il fatto che al finale non ci arriverete, e sperabilmente neanche all’inizio, visto che di film migliori di questo ne potete trovare in quantità infinita.

Buona ricerca: un buon punto da cui iniziare potrebbe essere la classifica sulla destra.

Fosco Del Nero

p.s. Che non sia un caso che praticamente tutti gli attori di questo film così audace abbiano poi avuto una carriera mediocre, nonostante le buone premesse o le buone doti di certi (penso per esempio a Julianne Moore o a Heather Graham)?



Titolo: Boogie nights - L’altra Hollywood (Boogie nights).
Genere: drammatico, erotico.
Regista: Paul Thomas Anderson.
Attori: Mark Wahlberg, Burt Reynolds, Julianne Moore, Philip Seymour Hoffman, Heather Graham, Don Cheadle, Philip Baker Hall, William H. Macy, Alfred Molina, John C. Reilly, Luis Guzmán.
Anno: 1997.
Voto: 4.5.
Dove lo trovi: qui.