Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

giovedì 20 ottobre 2011

The uninvited - Charles Guard, Thomas Guard (film horror)

Anna, adolescente dall’apparenza assai delicata, è appena uscita da un istituto psichiatrico, a seguito della morte in un incendio della madre malata.

A casa troverà il padre, la sorella maggiore Alex e la nuova compagna del padre, che poi era l’infermiera della madre.

A seguito di numerose visioni di fantasmi, bambini morti e scenari più o meno sanguinolenti, si fa strada in lei la convinzione che la madre non sia morta per un semplice accidente, ma che la rampante infermiera c’entri qualcosa. Le due sorelle si mettono dunque a investigare, scoprendo che…

The uninvited è il remake americano del film sudcoreano Two sisters (già recensito su Cinema e film parecchio tempo fa e protagonista di una buona valutazione), e conferma la scarsa propensione degli americani a guardare film orientali… o almeno a guardarli prima che venga fatto il remake a stelle e strisce.

Se in taluni casi tale remake aveva ottenuto buoni frutti (The ring, The grudge), così non è stato per The uninvited, che al contrario fa un grosso buco nell’acqua.

Intanto, inspiegabilmente, i due curatori del remake (i fratelli Charles Guard e Thomas Guard) hanno letteralmente cambiato genere al film, passando da un horror psicologico a un thriller psicologico, mutandone al contempo la trama, e rendendola a mio avviso assai meno efficace.

Anche per via di un’atmosfera generale decisamente meno ispirata dell’originale Two sisters, che al contrario si segnalava per una scenografia curatissima dal punto di vista estetico ed efficacissima da quello delle sensazioni evocate.

La sensazione è che da questo punto di vista il film sia stato mutilato, anche per via di dialoghi e comportamenti poco convincenti.

La presenza nel ruolo di Alex di Arielle Kebbel, peraltro, ricordandomi a piè sospinto il film comico-demenziale American pie 4 - Band camp, non ha contribuito al tutto (anche se questo è stato certamente un mio limite).

Segnalo inoltre, nel ruolo dell’attraente e infida matrigna Elizabeth Banks, già vista e recensita in Zack e Miri, Seabiscuit e Travolti dal destino, qua protagonista di una buona recitazione come peraltro la giovanissima Emily Browning.

Rimane il fatto che The uninvited è una pallidissima, banalotta, noiosetta (e scostata, come abbiamo visto) imitazione di Two sisters, film ben più riuscito a cui vi rimando… a meno che, come gli americani, siate incapaci di guardare un film con degli attori dagli occhi a mandorla.

Fosco Del Nero



Titolo: The uninvited (The uninvited).
Genere: thriller, horror, psicologico.
Regista: Charles Guard, Thomas Guard.
Attori: Emily Browning, Arielle Kebbel, Elizabeth Banks, David Strathairn, Maya Massar, Dean Paul Gibson, Kevin McNulty, Jesse Moss, Lex Burnham.
Anno: 2009.
Voto: 4.5.
Dove lo trovi: qui.