Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare.

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te.

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno.

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi che il mondo cambi, inizia a darti da fare tu stesso.

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

Corso di esistenza

sabato 6 settembre 2014

Il volo dei draghi - Jules Bass, Arthur Rankin Jr. (film animazione)

Di recente ho recensito il film d’animazione The hobbit, ovviamente basato sull’omonimo romanzo di J.R.R. Tolkien (che anni fa ho recensito qui nel mio blog sui libri: Lo hobbit).
Il film era stato girato nel lontano 1977 dal duo Jules Bass-Arthur Rankin Jr.

Essendomi piaciuto, sono andato a vedermi un altro loro film d’animazione, anch’esso di genere fantasy, Il volo dei draghi, anch’esso tratto da un romanzo: il meno conosciuto Il drago e il George di Gordon R. Dickson… che ho letto letto anni fa e che mi era piaciuto discretamente. 
Vediamo se il film è meglio o peggio del libro.

E andiamo subito alla trama: il mondo della magia è in crisi, perché l’uomo crede sempre meno ad essa e sempre di più alla scienza. 
Allora Carolinus, il mago verde, uno dei quattro grandi maghi, convoca i suoi tre fratelli e propone loro di creare un mondo a parte, invisibile all’uomo comune, in cui racchiudere il potere della magia residuo, che altrimenti andrebbe sempre più scemando fino a scomparire.

Due fratelli buoni acconsentono (Solarius, il mago blu, e Lo Tae Zhao, il mago giallo), ma il cattivo Ommadon, il mago rosso, ha un altro piano: distruggere i suoi fratelli e conquistare il mondo, in modo da essere l’unico mago rimasto e quindi virtualmente invincibile.

Per contrastare questo piano Carolinus mette insieme tre eroi: il giovane drago Gorbash, il cavaliere Orrin Neville-Smythe e lo scienziato Peter Dickinson, giunto da un altro tempo e un altro luogo. Ad essi si uniranno poi altri avventurieri, Arak il lupo, Giles l'elfo e Danielle l'arciere, tutti uniti contro il cattivo Ommadon e le sue creature infernali.

Purtroppo, Il volo dei draghi mi ha annoiato parecchio: il tratto grafico è infantile e piatto, la storia ugualmente piatta e banale, i personaggi assolutamente stereotipati, mentre il finale fa proprio ridere, e non in senso positivo.

Tanto che il film, ahimé, si guadagna la palma di uno dei peggiori film fantasy che abbia mai visto, animazione e non. 
Tra lo scontato e il soporifero, dunque non ve lo consiglio affatto.

Fosco Del Nero



Titolo: Il volo dei draghi (The flight of dragons).
Genere: animazione, fantasy.
Regista: Jules Bass, Arthur Rankin jr.
Anno: 1982.
Voto: 4.
Dove lo trovi: qui.

Il mondo dall'altra parte