Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

giovedì 27 agosto 2009

Travolti dal destino - Guy Ritchie (film sentimentale)

Travolti dal destino è il remake-rifacimento di un classico del 1974, ossia Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto, diretto da Lina Wertmüller e con protagonisti Mariangela Melato e Giancarlo Giannini.

Tale remake è invece opera di Guy Ritchie, negli anni precedenti al 2002 segnalatosi come uno dei registi più talentuosi e promettenti dell’intero panorama internazionale per merito di due gioielli come The snatch e Lock & stock, cui sono seguiti invece degli altri film meno meritevoli, come Revolver e questo stesso Travolti dal destino.

La prima cosa che viene in mente è una semplice parola: perché?

Perché un regista che mostra un indubitabile talento per un certo genere cinematografico deve improvvisare prodotti di genere completamente diverso?
Peraltro, cimentandosi in remake e perdendo così una delle sue migliori qualità, ossia l’originalità…

Solo per fare recitare quella che al tempo era sua moglie, ossia la cantante Madonna?

Peraltro, la stessa Madonna, pur essendo decisamente più una cantante che un’attrice, non sfigura nel ruolo di Amber, la ricca donna americana che viene nel Mediterraneo per una crociera con marito e altra gente ricca, e che prima si dedica a esasperare il pescatore-cameriere Giuseppe Cuccurullo, e poi finisce per innamorarsi di lui dopo il loro naufragio su una piccola isola disabitata.

Da notare anche che il ruolo di Cuccurullo, ruvido e schietto marinaio siciliano, è stato ereditato da Adriano Giannini, figlio di Giancarlo Giannini, protagonista nel film originale.

Tornando a Madonna, decisamente meglio nella parte della ricca viziata e fastidiosa che non in quella della donna innamorata e sottomessa.
Interessante poi una sorta di pseudo-cameo, con Amber-Madonna cantante e ballerina nelle fantasie di Giuseppe.

Travolti dal destino, dunque, è:
- un film poco originale (come lo sono quasi tutti i remake),
- un film poco stimolante,
- un film privo di arte,
- un film privo di grandi attori.

Vi è anche qualche lato positivo:
- panorami e fotografia sono notevoli,
- la sfida iniziale tra Amber e Giuseppe fa ridere (la successiva storia d’amore, invece, è tanto preannunciata e banale quanto piatta),
- la colonna sonora non è male.

Insomma, siamo di fronte a un prodotto assolutamente mediocre che avrebbe potuto benissimo non essere girato.
E notate che ciò non è per via del confronto con l’originale, visto che non ho mai visto il film della Wertmüller, ma per una valutazione intrinseca.

Insomma, Travolti dal destino non fa proprio schifo, ma nemmeno è meritevole di visione.

Fosco Del Nero



Titolo: Travolti dal destino (Swept away).
Genere: sentimentale, drammatico, commedia.
Regista: Guy Ritchie.
Attori: Madonna, Adriano Giannini, Jeanne Tripplehorn, Bruce Greenwood, Elizabeth Banks, Michael Beattie, David Thornton, Yorgo Voyagis, Beatrice Luzzi, Lorenzo Ciompi.
Anno: 2002.
Voto: 4.5.
Dove lo trovi: qui.