Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

martedì 25 settembre 2018

Dio perdona… io no! - Giuseppe Colizzi (film western)

C’erano alcuni film del duo Bud Spencer-Terence Hill che non avevo mai visto, e segnatamente i primi, quelli di genere western, genere che non mi è mai piaciuto.
Tanto che negli anni avevo sempre snobbato anche Lo chiamavano Trinità e seguiti vari.

Tuttavia, di recente ho deciso di vedermi tutta la filmografia della mitica coppia, compresi i primi film, mai visti.

E così, dopo aver visto I quattro dell'Ave Maria, che peraltro mi è piaciuto decisamente, sono approdato a Dio perdona… io no!, rispettivamente il secondo e il primo film della coppia, entrambi diretti da Giuseppe Colizzi, che anni dopo li avrebbe diretti anche in Più forte, ragazzi!, filone del nuovo genere “esotico” (sarebbe seguito poi il filone “metropolitano”, il mio preferito).

Ma veniamo alla trama sommaria di Dio perdona… io no!, film del 1968: il film si apre con la scena di una strage su un treno, i cui passeggeri ed equipaggio sono stati tutti ammazzati, e l’oro che trasportava rubato. Hutch Bessy, detto Earp (Bud Spencer), lavora per un’agenzia di assicurazioni, sta indagando sul caso ed è giunto alla conclusione che dietro alla strage vi può essere una sola mente: quella del vecchio compare Bill Sant’Antonio (Frank Wolff)… il quale però è stato ufficialmente ucciso da Cat Stevens, detto Doc (Terence Hill), circa un anno prima.
I due, consultatisi, si mettono alla ricerca dell’uomo, convinti adesso che sia ancora vivo.

Dio perdona… io no! è un western serio, ancor più de I quattro dell'Ave Maria, che in qualche modo anticipava la verve umoristica che poi avrebbe accompagnato la coppia Spencer-Hill lungo tutto l’arco della sua carriera, e in un certo senso fa specie vedere i due così seri, specialmente Terence Hill, davvero cinico e tosto, doppiato ovviamente in modo diverso dal solito, mentre Bud Spencer, pur in tal film serio, conserva un ruolo da gigante buono, diciamo così, quindi più vicino al suo personaggio standard.

Il film è sufficientemente valido da esser visto in modo scorrevole, anche se si situa anni luce dietro quelli che lo avrebbero seguito (con l’eccezione di Miami supercops, l’unico mediocre), e pure dietro quello che lo avrebbe seguito a breve distanza, I quattro dell'Ave Maria, ben più ispirato.
Tuttavia, ha il grande merito di aver lanciato la coppia Bud Spencer-Terence Hill… e non è certo poco.

Due curiosità.
La prima è che nel film, mentre Bud Spencer si fa chiamare Earp, c’è un altro personaggio di nome Bud.
La seconda è più clamorosa: la parte di Terence Hill era stata assegnata a tale Peter Martell… il quale però, nei primi giorni delle riprese, si ruppe un piede durante un litigio con la fidanzata (?). È stato dunque sostituito con Terence Hill… e proprio tale casualità ha dato vita alla coppia più celebre del cinema italiano.

Fosco Del Nero



Titolo: Dio perdona… io no!.
Genere: western, drammatico.
Regista: Giuseppe Colizzi.
Attori: Terence Hill, Frank Wolff, Bud Spencer, Gina Rovere, Paco Sanz, Giovanna Lenzi, José Canalejas, Frank Brana.
Anno: 1968.
Voto: 6.
Dove lo trovi: qui.