Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 23 dicembre 2009

Severance - Tagli al personale - Christopher Smith (film thriller)

Il film che presento oggi è un film certamente particolare, che forse non piacerà ai puristi del genere horror, ma che personalmente ho gradito abbastanza: Severance - Tagli al personale, film del 2007 diretto da Christopher Smith.

Intanto, precisiamo il genere: si tratta di un horror-thriller con una decisa tendenza comico-grottesca, per certi versi dal sapore quasi satirico, a partire dal titolo, Tagli al personale, riferentesi tanto al contesto aziendale, quanto al tagliare fisico.

La storia, difatti, prende le mosse da un momento di formazione aziendale all’aperto, uno di quelli in cui il team lavorativo si riunisce in contesto non lavorativo per condividere un’esperienza di vita, nonché svariati esercizi, con lo scopo di cementare l’unione aziendale.

Il tutto, tuttavia, parte in modo decisamente risibile, poiché è evidente fin da subito che il viaggio aziendale piace poco alla comitiva e che il responsabile, Richard, ha veramente una scarsa presenza scenica e carismatica.

Ad ogni modo, sta di fatto che la missione nei Carpazi dei membri della Palisade Defense, società leader nella produzione di sofisticate armi (come l’ultimo ritrovato nel campo delle mine antiuomo), si trasforma ben presto in un evento di terrore, con il gruppo che dovrà difendersi da uno gruppo di pazzi serial killer.

Tecnicamente parlando, non siamo in presenza di una trama particolarmente originale, visto che la storia di un gruppo che finisce in un casolare sperduto e che viene poi attaccato da mostri o assassini non è certo nuova, ma è sicuramente apprezzabile lo stile con cui tutto è stato realizzato, visto che tutto il film è pervaso da un delizioso humor, molto british e molto poco (grazie a Dio) americano.

Tanto che, in effetti, Severance - Tagli al personale ha alla fine della fiera un sapore più grottesco che non orrorifico.

Numerose sono le scene memorabili o per efficacia visiva o semplicemente per sottigliezza ironica, dalla sovrapposizione ragazza mezzo anoressica-scheletro alla scena del kalashnikov.

Peraltro, tutta l’opera segue una rigida alternanza di fase thriller-fase umoristica, col sangue che scorre allo stesso ritmo degli spunti comici.
Si potrà assistere, per esempio, a una gamba mozzata da una tagliola, a una decapitazione, etc.
Salvo poi assistere subito dopo rispettivamente alla scena della gamba mozzata che non entra nel congelatore e a quella della battuta su Maria Antonietta ghigliottinata.

Oltre allo stile narrativo, anche il montaggio ha una sua originalità, risultando spesso efficace e divertente, e questo nonostante un budget piuttosto ridotto.

Originale e divertente anche il finale, che chiude la scena fatta vedere in apertura.

Insomma, Severance - Tagli al personale è un film che merita di essere visto, sia perché non banale, sia perché ottimo esempio di meticcio terrorifico-grottesco.
Buona visione.

Fosco Del Nero



Titolo: Severance - Tagli al personale (Severance).
Genere: horror, grottesco, thriller.
Regista: Christopher Smith.
Attori: Danny Dyer, Laura Harris, Tim McInnerny, Toby Stephens, Claudie Blakley, Andy Nyman, Babou Ceesay, David Gilliam.
Anno: 2007.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.