Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

giovedì 22 maggio 2014

Il treno per Darjeeling - Wes Anderson (film commedia)

Ho iniziato a vedere Il treno per Darjeeling senza sapere che il film fosse di Wes Anderson, già regista del brillante I Tenenbaum, ma ho subito sospettato la stretta parentela tra i due film dai primi attori presenti nel cast: il film si apre con un cameo di Bill Murray (Ghostbusters, Ricomincio da capo, SOS fantasmi, I Tenenbaum) e prosegue poi con il trittico Owen Wilson (I Tenenbabum, Starsky & Hutch, 2 single a nozze, Io & Marley, Haunting - Presenze), Adrien Brody (Detachment, Predators, The village), Jason Schwartzman (Rushmore, I heart huckabees - Le strane coincidenze della vita), trittico che peraltro ricorda gli stessi tre fratelli de I Tenenbaum.

Con la differenza che in quel caso il loro padre stava per morire, mentre qua è morto di recente e i tre, che peraltro non si parlavano da un po’ di tempo, intraprendono un viaggio in India a metà tra il viaggio spirituale e la spedizione di ricerca di loro madre, che nel mentre si è fatta suora ed è andata a vivere là.

Il viaggio si gioca per buona parte sul treno per Darjeeling di cui il titolo, e ci presenta i tre fratelli, tutti e tre piuttosto strani: Francis Whitman è il più grande e anche quello più direttivo, ed è reduce da un brutto incidente in moto, tanto che ha la faccia coperta da bende per praticamente tutto il film; Peter Whitman è il secondo, ed è in crisi per la nascita imminente del suo primo figlio; Jack Whitman è il terzo e pure lui, giusto per cambiare, è in crisi per via della rottura con la sua ex fidanzata (cameo di Natalie Portman), che ha lasciato a Parigi.

Come da tradizione, Wes Anderson mescola commedia, dramma umano ed elementi surreali, col risultato finale che il surrealismo è l’elemento dominante del tutto, data l’improbabilità sia dei personaggi che delle situazioni sceneggiate.

Altro elemento da tradizione andersoniana: la presenza di Angelica Houston (La famiglia Addams, I Tenenbaum, Le avventure acquatiche di Steve Zissou) come madre-riferimento… in questo caso, però, riferimento perduto, con i tre che sono quindi costretti ad andare per la loro strada.

Nel complesso, ho gradito Il treno per Darjeeling, film originale, vivace e interessante, tanto che lo consiglio a mia volta… a meno che, per vostro gusto personale, non amiate lo stile dei film di Wes Anderson, giacché lo troverete in pieno anche in questa pellicola del 2007.

Fosco Del Nero



Titolo: Il treno per Darjeeling (The Darjeeling Limited).
Genere: commedia, drammatico, surreale.
Regista: Wes Anderson.
Attori: Owen Wilson, Adrien Brody, Jason Schwartzman, Anjelica Huston, Amara Karan. Camilla Rutherford, Irrfan Khan, Bill Murray, Natalie Portman.
Anno: 2007.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.