Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare.

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te.

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno.

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi che il mondo cambi, inizia a darti da fare tu stesso.

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

Corso di esistenza

giovedì 29 maggio 2008

I Goonies - Richard Donner (film avventura)

Un altro film cult degli anni 80, vera e propria icona cinematografica di quel periodo: I Goonies.
Era da molto che non vedevo questo film, che ho riguardato proprio per l'occasione della recensione.

Partiamo dalle basi: la sceneggiatura è di Chris Columbus (regista di Mamma ho perso l'aereo, Mrs. Doubtfire, L'uomo bicentenario, Harry Potter e la pietra filosofale, Harry Potter e la camera dei segreti, nonché produttore di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, diretto invece da Alfonso Cuaròn).

La produzione, invece, è di Steven Spielberg (tra regia, produzione e sceneggiatura sono veramente troppi i suoi film: come regista cito Incontri ravvicinati del terzo tipoIndiana Jones e i predatori dell'Arca perdutaLo squaloPoltergeistE.T. l'extra-terrestre, Jurassic Park, Schindler's list); come produttore cito Gremlins, Ritorno al futuro, Piramide di paura, Men in black).

La regia, infine, è meno nota, per quanto anch'essa di spessore: dietro la macchina da presa c'è Richard Donner (il bellissimo Ladyhawke, la serie di Arma letale, il sorprendente S.O.S. fantasmi, Superman, l'inquietante Omen - Il presagio).

Quanto ai protagonisti, invece, tutti assai giovani, nessuno di loro è diventato col tempo un attore importante; da segnalare solamente Sean Astin (ossia lo hobbit Sam de Il signore degli anelli).

Immagino che la storia sia nota ai più; comunque, la sintetizzo: i Goonies sono una banda di ragazzini che vivono in una zona dell'Oregon nota come "Goon Docks", da cui il nome del gruppo. Gruppo che, seguendo le tracce di un'antica mappa del tesoro del leggendario pirata Willy l'Orbo, si avventura alla ricerca di oro e dobloni.
I giovani avventurieri avranno però la disavventura di incrociare il cammino della famiglia Fratelli (di chiara inflessione siciliana), che peraltro apre il film con un inseguimento automobilistico successivo alla fuga da prigione di uno di loro.
Seguiranno trabocchetti (anzi, "tracobbetti", come alcuni dei Goonies dicono a più riprese), sotterranei, navi, etc.

Dopo produzione e storia, eccoci arrivati al giudizio: il film è senza dubbio caruccio e si fa guardare volentieri. Inoltre i ricordi infantili-adolescenziali (li dico entrambi perché non mi ricordo a quanti anni l'ho visto per la prima volta :) aiutano a farlo considerare con più benevolenza.

Rimane il fatto, però, che si tratta di un prodotto destinato palesemente a un target anagraficamente basso, e che di certo non si distingue né per originalità di trama, né per spessore concettuale.
I Goonies, in conclusione, è un piacevole film per famiglie, dunque, e nulla più.

Menzione negativa per il bacio, l'intimità e la dichiarazione d'amore tra il bambino paffutello e l'uomo mostro.

Fosco Del Nero



Titolo: I Goonies (The Goonies).
Genere: avventura.
Regista: Richard Donner.
Attori: Sean Astin, Josh Brolin, Jeff Cohen, Corey Feldman, Kerri Green, Jonathan Ke Quan, John Matuszak, Robert Davi.
Anno: 1885.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.

Il mondo dall'altra parte