Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare.

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te.

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno.

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi che il mondo cambi, inizia a darti da fare tu stesso.

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

Corso di esistenza

mercoledì 21 novembre 2018

The beach - Danny Boyle

The beach è il quarto film di Danny Boyle che recensisco sul sito, dopo Trainspotting, Piccoli omicidi tra amici e Sunshine
… anche se a dire il vero lo avevo già visto molti anni fa, così come ho visto, prima di aprire il blog, 28 giorni dopo, altro film che ha caratterizzato la carriera del regista inglese.

Andiamo subito a riferire in grande sintesi la trama: Richard (Leonardo Di Caprio; Inception, Shutter Island, Django unchained, Celebrity, Revolutionary road) è un giovane americano che si è recato in viaggio a Bangkok, Thailandia, la porta “divertente” per l’Oriente, alla ricerca di nuove avventure.
Durante il viaggio, però, a un certo punto si rende conto che sta frequentando i posti “americani” del posto, finendo per fare le stesse solite cose, solamente in terra straniera.
Offertagli casualmente un’opportunità di evadere da tale Daffy (Robert CarlyleTrainspotting, C’era una volta - Once upon a time), il quale comunque sembra un bel po’ fuori di testa, il giovane decide di coglierla al volo, andando alla ricerca di una fantomatica e misteriosa spiaggia, una sorta di paradiso terrestre.
Lo accompagneranno nel suo viaggio Françoise (Virginie Ledoyen; Una top model nel mio letto, Saint Ange, Otto donne e un mistero, Solo un bacio, per favore) ed Etienne (Guillaume Canet; Amami se hai il coraggio), una coppia di ragazzi francesi con cui formerà una sorta di triangolo.
Da citare anche il personaggio di Sal (Tilda Swinton; Il curioso caso di Benjamin Button, Burn after reading - A prova di spia, Il ladro di orchidee), sorta di guida carismatica del gruppo della spiaggia.
Quanto alla spiaggia in questione, si tratta di un posto che effettivamente pare una sorta di eden… ma che naturalmente si rivelerà meno edenico di quanto sembrava a prima vista.

The beach è un curioso miscuglio di generi: parte dall’“americano in vacanza”, unisce ben presto l’avventura, abbastanza presto anche il genere sentimentale, e poi via via Il signore delle mosche, drammatico, turbe psicologiche e finale con ritorno alla realtà.

Non è poco, e il tutto rischia di esser troppo… e difatti il film va a fasi, alcune più efficaci e altre meno. L’aspetto avventuroso prevale nel ricordo dello spettatore, e ugualmente quello sociale ed inter-relazionale, mentre l’ultima parte del film, tra psicologia e violenza poco convincente, finale compreso, sa parecchio di artefatto.

Nel complesso comunque The beach è un bel film, ben girato, bello da vedere, forte nelle sensazioni, e con un ottimo cast, tra Leonardo Di Caprio, Virginie Ledoyen, Tilda Swinton, Robert Carlyle e contorno vario.

Fosco Del Nero



Titolo: The beach (The beach).
Genere: avventura, sentimentale, drammatico.
Regista: Danny Boyle.
Attori: Con Leonardo Di Caprio, Virginie Ledoyen, Tilda Swinton, Guillaume Canet, Hélène De Fougerolles, Robert Carlyle, Daniel York, Patcharawan Patarakijjanon.
Anno: 2000.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.

Il mondo dall'altra parte