Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 5 marzo 2014

The gift - Il dono - Sam Raimi (film drammatico)

Oggi recensisco The gift - Il dono, un film del 2000 diretto da Sam Raimi, il celebre regista di film di successo come La casa, La casa 2, La casa 3 - L'armata delle tenebre, e tanti altri (anche se su Cinema e film è passato solo col mediocre Drag me to hell).

Se il regista è di “razza”, anche il cast non è male, a dir poco: la protagonista principale è Cate Blanchett (Indiana Jones e il regno del teschio di cristalloIl curioso caso di Benjamin ButtonIl signore degli anelli, Le avventure acquatiche di Steve Zissou, Blue Jasmine), e le girano intorno Keanu Reeves (Le riserve, Matrix, ConstantineA scanner darkly - Un oscuro scrutare,  Dracula), Greg Kinnear (Little miss sunshine, Qualcosa è cambiato), Katie Holmes (indimenticata protagonista della serie tv Dawson’s creek, che ho rivisto recentemente in Non avere paura del buio e in The giver - Il sogno di Jonas), Hilary Swank (I segni del male, The freedom writers) e Giovanni Ribisi (visto tanti anni fa nella sit-com Friends, e poi rivisto in altri film, come il colossal Avatar).

Ecco in breve la trama di The gift - Il dono: Annie Wilson (Cate Blanchett) è una giovane madre di tre figli, lasciatele da marito morto in un incidente sul lavoro. Si guadagna da vivere grazie al suo dono: leggere le carte e avere visioni.
Il suo dono, però, non piace ad alcune persone della cittadina in cui vive, tanto che alcuni la considerano una strega, come ad esempio Donnie (Keanu Reeves), uomo violento la cui moglie Valerie è una cliente di Annie.  
Donnie-Valerie è una delle tre coppie che caratterizza il film.
Le altre due sono Wayne (Greg Kinnear) e Jessica (Katie Holmes), il primo preside della scuola in cui vanno i figli di Annie e la seconda la sua bella e giovane e disinibita promessa sposa; Buddy (Giovanni Ribisi), ragazzo piuttosto squilibrato anch’egli cliente di Annie, e il padre.

Essenzialmente The gift è un film tra il drammatico e il thriller, con la componente fantastica di cui si è detto, nonché un filone sentimentale trasversale.

Il film mi è piaciuto parecchio: buon cast e buone recitazioni, una trama non complicatissima ma che si lascia seguire volentieri fino alla fine, un uso saggio e non smodato degli effetti speciali, e dei buoni dialoghi. 

Anzi, The gift - Il dono di Sam Raimi è la dimostrazione che per fare un buon film non serve chissà cosa come mezzi, ma bastano qualità dietro e davanti la macchina da presa.

Chiudo la recensione con qualche frase interessante presa dal film.

"Chi gioca col diavolo finisce per bruciarsi."

"Segui sempre il tuo istinto."

"Non riesco a penetrare questa specie di muro che ho in testa, o magari nell'anima.
A volte non capisco neanche che differenza c'è tra la mia testa e la mia anima."

"Mi sento ancora sposata."
"Però non lo sei. Lui se n'è andato, devi imparare ad accettarlo."

"Non voglio più scappare dalla realtà."

Fosco Del Nero



Titolo: The gift - Il dono (The gift).
Genere: fantastico, drammatico, thriller.
Regista: Sam Raimi.
Attori: Cate Blanchett, Keanu Reeves, Giovanni Ribisi, Greg Kinnear, Katie Holmes, Hilary Swank, Kim Dickens, Gary Cole, Michael Jeter, Rosemary Harris.
Anno: 2000.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: qui.