Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare.

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te.

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno.

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi che il mondo cambi, inizia a darti da fare tu stesso.

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

Corso di esistenza

lunedì 21 aprile 2008

Nausicaa della Valle del Vento - Hayao Miyazaki (film animazione)

In un imprecisato futuro, la Terra è stata devastata da una guerra ipertecnologica, che ha riportato il pianeta a un livello di sviluppo arretrato, pur con alcune vestigia di macchine e armi. In generale, però, la gente è tornata a vivere più a stretto contatto con la natura, con i suoi elementi e con i suoi abitanti.

Questo è lo scenario con cui si apre Nausicaa della Valle del Vento, riconosciuto capolavoro dello Studio Ghibli e del maestro Hayao Miyazaki.
In particolare, l'ambientazione è quella della Valle del Vento, ampia vallata dal paesaggio bucolico abitata da un popolazione semplice e tranquilla.
Principessa di tale popolazione è Nausicaa, amata e rispettata dal suo popolo non solo per il suo rango reale, ma soprattutto per la sua sensibilità, per il suo altruismo e per le sue doti di dominatrice del vento, che solca con il suo fidato aliante.
La pace che regna nella vallata però durerà poco: l'invasione dei Tolmechiani, in guerra con la città di Pejite, porterà con sé morte e disastri.

Tali disastri sono inscrivibili in un determinato tema, particolarmente caro a Miyazaki: il rapporto tra l'uomo e la natura, unito al tema dell'antimilitarismo e del pacifismo.
È infatti proprio il desiderio dell'essere umano di dominare sui suoi simili e sul creato intero, nonché la sua tendenza a distruggere, a determinare la reazione della natura, stavolta in forma di gigantesca giungla tossica, che metterà a repentaglio l'intero genere umano.
Il deus ex machina della situazione sarà proprio Nausicaa, principessa illuminata della Valle del Vento.

Ed è proprio il personaggio di Nausicaa a colpire maggiormente: la sua dolcezza, il suo coraggio e la sua profondità rendono sia il personaggio che la storia commoventi.
Abbinata con lo scoiattolo o con i piccoli di mostrotarli è addirittura irresistibile.
A proposito dei mostrotarli, essi, nella versione adulta ed enorme, ricordano molto i vermoni di Dune... e curiosamente i due film sono stati girati nello stesso anno, anche se Dune ha ovviamente radici più vecchie fino al libro di Frank Herbert (1965).

A differenza di altre opere di Miyazaki, in questa manca una controparte maschile (la figura di Asbel è troppo debole in questo senso, e quella di Lord Yupa è troppo distante), nonché quel certo grado di ludicità che in altri casi ha contribuito a rendere la storia più lieve (si pensi a Laputa o a Il castello errante di Howl, per non parlare di Kiki o di Totoro).

Nausicaa della Valle del Vento è un anime assai risalente (1984), il primo prodotto dallo Studio Ghibli, e che perciò non vanta le meraviglie estetiche dei giorni nostri, ma che si fa comunque vedere ancora bene.
Ciò che invece poteva essere curato meglio è il doppiaggio italiano (perlomeno, quello che ho sentito io)... ma forse all'epoca ancora non si dava importanza e dunque cura ai prodotti animati nipponici.

In Giappone, viceversa, a Nausicaa della Valle del Vento è stata attribuita una vera e propria dignità letteraria... viene da chiedersi in quale dei due paesi la cultura sia maggiormente apprezzata e incentivata.

Chiudo con un paio di frasi estrapolate dall'opera.

"Non c'è tranquillità per chi è destinato a cercare in eterno."

"C'è una strana vibrazione nell'aria."
"Hai ragione: il cielo è pieno di odio."

"Sento che l'aria è piena d'affetto, di un immenso amore. 
Così tanto amore che mi viene da piangere."

Fosco Del Nero



Titolo: Nausicaa della Valle del Vento (Kaze no tani no Naushika).
Genere: anime, animazione, fantastico, drammatico.
Regista: Hayao Miyazaki.
Anno: 1984.
Voto: 8.5.
Dove lo trovi: qui.

Il mondo dall'altra parte